Novembre 2015: anteprima Ragioni per continuare a vivere di Matt Haig

matt haig - quotesSpesso si parla di problemi legati al lato psicologico come fossero inezie, minimizzando con un “è solo una questione psicologica”, non rendendosi spesso conto di come quel “solo” sia al contrario un enorme macigno per chi lo porta con sé. Difficile immedesimarsi, difficile parlarne. Esistono però persone che riescono, anche grazie alla loro esperienza, a esprimere quello che per molti è complicato.

Mi riferisco a Matt Haig (che seguo dalla pubblicazione per Einaudi de Gli Umani), una persona estremamente positiva (basta seguire le sue pagine Facebook e Twitter per rendersene conto) che ha deciso ora di parlare della depressione attraverso la sua testimonianza, acuta, profonda, eppure divertente e leggera. E lo fa attraverso l’onestà dell’esperienza vissuta sulla propria pelle, la forza contagiosa di chi ce l’ha fatta, lo stile spiritoso e commovente del narratore di rango. In Ragioni per continuare a vivere, Haig riesce a fare di un’esperienza singolare e dolorosa un piccolo manifesto per tutti (immagine sopra: estratto da Reasons to stay alive).

Un autore che ha deciso di palesare un disagio psicologico – nel suo caso risolto – unendosi ad altri autori di fama internazionale (John Green, l’autore di Colpa delle Stelle per fare un nome su tutti) nel voler portare alla luce questo tipo di malattia raccontando la propria esperienza. Ciò che ne risulta è un messaggio forte e positivo, raccontato con grazia e (auto)ironia.

Il libro arriverà nelle librerie per Ponte alle Grazie con il titolo Ragioni per continuare a vivere (Reasons to stay alive) il 5 novembre. L’autore sarà in Italia per presentare il libro, a Milano il 2 novembre e a Roma il 3 e 4 novembre.

trama-new

matt haig - ragioni per continuare a vivereCosa succede nella mente di una persona che, di colpo, precipita nel baratro della depressione? Quali cortocircuiti scattano a destabilizzarne l’esistenza? Solo coloro che hanno vissuto un’esperienza simile sono in grado di spiegarlo, e Matt Haig è tra questi. Ammalatosi all’età di ventiquattro anni, si è ritrovato ad affrontare giornate infinite, dominate dalla paralisi e da pensieri suicidi, che adesso, a distanza di quattordici anni, rievoca nelle pagine di questo libro. Le sue sono le parole lucide e serene di chi è passato attraverso una grande prova e ha saputo riemergerne, più forte e più attaccato alla vita.

Ben oltre il memoir e la cronaca di un viaggio di andata e ritorno nell’abisso, Ragioni per continuare a vivere è una testimonianza vibrante di emozione e di ironia, un aiuto per chi è stato colpito dalla malattia, una possibilità di capire per chi vive accanto a una persona depressa. Per tutti, l’invito a una maggiore consapevolezza del nostro tempo su questa Terra e a un ascolto più attento di quello che ci accade, per cogliere ogni giorno in chi amiamo, in ciò che realmente siamo, le ragioni per vivere.

Titolo: Ragioni per continuare a vivere
Titolo originale: Reasons to stay alive
Autore: Matt Haig
Traduttore:  –
Editore: Ponte alle Grazie
Pagine: 256
Prezzo: 14,90 cartaceo
Data di uscita: 5 novembre 2015

autore-new

matt haigMatt Haig è l’autore di cinque romanzi, tra cui Gli umani, Il club dei padri estinti e Il patto dei Labrador, pubblicati da Einaudi, e di libri per bambini, tra cui Essere un gatto (Salani, 2015). Le sue opere sono state tradotte in 30 lingue. Haig è cresciuto nel Nottinghamshire e vive a Brighton.

Sito web: www.matthaig.com

One thought on “Novembre 2015: anteprima Ragioni per continuare a vivere di Matt Haig

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...