Teresa Papavero e la maledizione di Strangolagalli: presentazione del libro di Chiara Moscardelli

Domani, martedì 22 maggio, arriva a Bologna una delle autrici italiane più brave e divertenti, in grado di mischiare giallo, chick lit, mistero e ironia: Chiara Moscardelli sarà nella città felsinea a presentare il suo nuovo romanzo “Teresa Papavero e la maledizione di Strangolagalli”.

Dopo “Quando meno te lo aspetti” e “Volevo solo andare a letto presto” (Giunti Editore), è tempo di conoscere Teresa Papavero, la protagonista di questo nuovo romanzo, primo di una trilogia. La protagonista de “La maledizione di Strangolagalli” è una donna poco più che quarantenne che decide di riprendere in mano la sua vita tornando al piccolo paese che le ha dato i Natali. La sua venuta, però, è solcata da strani fenomeni in apparenza casuali ma che, secondo la ragazza, nascondono qualcosa di più.

Del resto, lei, ha studiato per diventare profiler. Che poi abbia trovato un impiego in un sexy shop prima e in un call center dopo, poco importa: il talento nel capire le persone e le situazioni che non vanno è piuttosto spiccato, anche se dovrà convincere il maresciallo Lamonica di non essere pazza e cercare di evitare l’arrogante poliziotto Leonardo Serra.

Insomma, quella che sembrava una rimpatriata tranquilla nel paesino di poco più di 2000 anime – Strangolagalli – è in realtà molto più movimentata di quello che si era immaginata, soprattutto se le vicende strane che capitano in paese si sommano ai misteri del suo passato: la scomparsa della madre e l’ingombrante figura del padre.

Domani, quindi, di tutto questo parleremo Fabrizio Binacchi ed io insieme a Chiara Moscardelli alla presentazione a cui tutti siete invitati. Ecco le coordinate per non mancare:

Martedì 22 maggio 2018
ore 18:30
Libreria Coop Ambasciatori, Via degli Orefici n.19, Bologna

E se vorrete arrivare super preparati, QUI potete leggere un estratto del libro.

Continua a leggere…

Annunci

Book Magazine: ti consiglio un libro (o cinque) #1

vete notato quanti libri interessanti escono? E vi è mai capitato di scoprire un romanzo con colpevole ritardo? A me, più spesso di quanto voglia ammettere. La copertina, la trama, un articolo segnalano un nuovo romanzo in uscita e spero sempre di ricordarmelo ma puntualmente qualcosa mi sfugge. Suona familiare?

Da qui nasce l’idea di questa rubrica che settimanalmente vi segnalerà romanzi interessanti da tenere d’occhio e… non dimenticare. Una selezione piuttosto eclettica di libri che sembrano, ciascuno a suo modo, piuttosto interessanti!

Pronti?

Continua a leggere →

Recensione: Le Risposte di Catherine Lacey

Sarebbe bello avere tutte le risposte ai nostri quesiti, soprattutto quelli amorosi: come trovare il partner ideale, come tenerselo stretto senza che la noia travolga il rapporto e, soprattutto, come dev’essere la persona “giusta”.

Sono proprio le risposte a queste domande l’obiettivo che si è dato un gruppo di scienziati – su commissione di un divo del cinema incapace di trovare la sua metà – che ha messo in piedi l’«Esperimento Fidanzata». Ma queste risposte possono essere trovate attraverso una misurazione scientifica?

Continua a leggere →

Distopie: Il Terzo Tempio di Ishai Sarid

Lo scrittore israeliano Ishai Sarid è da poco stato in Italia, al festival Incroci di civiltà, a Venezia, per presentare il suo libro «Il terzo tempio».

Vinto in Israele nel 2016 il Premio Bernstein, questo libro rappresenta una critica feroce a quelle frange dell’ebraismo che ancora oggi propongono la ricostruzione del culto del tempio di Gerusalemme.

Il romanzo è narrato dal principe Yehonatan che scrive degli ultimi giorni dell’ultimo regno di Giuda. Un principe disorientato non tanto per le difficoltà della prigionia ma per l’urgenza del dovere di testimoniare in quanto unico sopravvissuto alla distruzione.

Continua a leggere →

Il profumo del mosto e dei ricordi: intervista ad Alessia Coppola

E’ uscito proprio oggi “Il profumo del mosto e dei ricordi” (Newton Compton), il nuovo libro di Alessia Coppola, che ho già avuto il piacere di intervistare per Il Filo Rosso.

Legami famigliari, ritorno alle proprio origini, scoperta delle radici, i veri affetti della vita. Sono questi i temi fondamentali di un romanzo che usa l’eredità come espediente che consente alla protagonista di scoprire un passato che non avrebbe mai immaginato ma che può diventare il suo presente.

Continua a leggere →

Review Party: Osservatore Oscuro di Barbara Baraldi

E’ in libreria da poco più di una settimana il nuovo romanzo con protagonista Aurora Scalviati, la miglior (e più tormentata) profiler italiana, nata dalla affilata penna della scrittrice emiliana Barbara Baraldi.

“Osservatore Oscuro” (Giunti) è il seguito di “Aurora nel buio” e, allo stesso tempo, un libro a sé, che può tranquillamente essere letto anche distintamente (ma il consiglio è quello di recuperare anche primo, più incentrato sulla storia di Aurora, oltre che dedicato al caso del Lupo Cattivo).

Un seguito carico di aspettative che l’autrice è riuscita a soddisfare al meglio costruendo una storia originale e intrecciata, intrigante e ricca di mistero, coniugato ad una scrittura ricca di emozioni e al tempo stesso estremamente scorrevole.

E’ un piacere per me aver fatto parte di questo blog tour insieme a compagne di viaggio così brave ed appassionate: di seguito la mia recensione e dove leggere tutte le tappe del tour!

Continua a leggere “Review Party: Osservatore Oscuro di Barbara Baraldi”

I fiori non hanno paura del temporale: intervista a Bianca Rita Cataldi

Serena e Corinna sono due sorelle, hanno in comune la stessa madre ma le affinità finiscono qui, almeno all’inizio di questa storia in cui la piccola, detta Poochie, guarda con ammirazione la più grande ottenendo in cambio solo qualche smorfia e poco più. In fondo l’età dell’adolescenza è difficile per tutti e avere vicino una bambina di 6 anni può essere una seccatura. Le cose, però, sono destinate a cambiare presto.

“I fiori non hanno paura del temporale” (Harper Collins) è una grande storia al femminile, sono infatti tutte (o quasi) donne le protagoniste, ognuna con le proprie caratteristiche, ognuna piena di sfumature e angoli da illuminare.

Continua a leggere →

A Disabilandia si tromba: intervista a Marina Cuollo

Irriverente, dissacrante, divertente ed estremamente vero.

Sono questi gli aggettivi che vengono subito in mente pensando al libro di Marina Cuollo “A Disabilandia si tromba” (Sperling & Kupfer), un prontuario che finalmente parla in maniera chiara della disabilità senza sconti per alcuna categoria. Perché ognuno ha i propri limiti e, senza voler sminuire le difficoltà, riporta nella giusta prospettiva cosa significhi avere un handicap. Perché tutti siamo ugualmente individui con tutti i nostri problemi, con la nostra vita quotidiana che ci fa gioire o infuriare, con le piccole grandi cose che ci irritano.

Ed è forse questo che Marina ha cercato così tenacemente di trasmettere col suo esplosivo libro: siamo tutti uguali nell’essere diversi.

E’ stato per me un vero piacere poterla intervistare e, spero un giorno, incontrarla e complimentarmi con lei per questo piccolo grande gioiello, un libro dove si ride e ci si riconcilia col mondo, dove le diversità sono parte del suo bello e non un problema da nascondere o minimizzare. Ma poi, esiste davvero la cosiddetta “normalità”?

Ecco cosa ci siamo raccontate e, vi prego, leggete questo libro, condividetelo, parlatene; Marina non tralascia nessun aspetto, sfata miti e pregiudizi, crea identikit e profili.  Insomma, leggere “A Disabilandia si tromba” è il modo migliore per capire due universi tanto diversi quanto esattamente uguali.

Ah, un ultimo avvertimento: astenersi politically correct 😉

Continua a leggere “A Disabilandia si tromba: intervista a Marina Cuollo”

Review Party: Il Regno del male di Sandro Ristori

Cosa vi aspettate da un romanzo fantasy? Molti di voi, ne sono certa, amano romanzi e serie come Il Trono di Spade di George R.R. Martin o La Prima Legge di Joe Abercrombie, quei romanzi ambientati in un passato duro, oscuro, pieno di intrighi e violenza, dove la legge della spada e gli inganni sono la regola.

Ecco, se amate quel genere di high fantasy piuttosto crudo, che non lascia spazio ai sentimentalismi e vi catapulta direttamente in un passato da incubo, siete davanti al romanzo giusto per voi. “Il Regno del male” di Sandro Ristori (Newton compton) è il primo capitolo di una serie che si propone di ridisegnare un mondo e scaraventarvici dentro.

Questa la mia recensione.

Continua a leggere “Review Party: Il Regno del male di Sandro Ristori”

Il T3rzo Piano: intervista ad Andrea Pau

Appassionati di reality? Siete pronti a vivere un’esperienza estrema? Allora Il T3erzo piano (Dana) di Andrea Pau (con illustrazioni di Sualzo) fa per voi.

In un futuro non troppo lontano da noi qualcuno ha messo in scena uno spettacolo nel quale la vita del protagonista è – legalmente – messa in pericolo e nelle “mani” di una roulette russa.

Abbiamo parlato del libro con il suo autore, ecco cosa ha raccontato Andrea Pau ai microfoni di Ciao Radio.

Continua a leggere “Il T3rzo Piano: intervista ad Andrea Pau”