#NuoveUsciteDistopiche: I Mandible 2029 – 2047 di Lionel Shriver

E’ in arrivo l’11 ottobre un libro dalle tinte distopiche che si concentra particolarmente sull’economia del futuro e in modo specifico tratta la  storia di una famiglia ricca che si trova dal giorno alla notte a dover sopravvivere come tutto il resto della popolazione: senza nulla.

I Mandible 2029-2047″ (66thand2nd) è il nuovo lavoro della scrittrice americana Lionel Shriver.

Una satira pungente basata su un plausibile quanto spaventosamente possibile collasso dell’economia americana. Attraverso le quattro generazioni della famiglia Mandible la Shrives esplora la rovina finanziaria dal punto “inedito” di vista di chi ha più da perdere.

Continua a leggere →

Annunci

Settembre 2018: Amatka di Karin Tidbeck (Safarà Editore)

Il 27 settembre sarà in libreria “Amatka” della scrittrice svedese Karin Tidbeck, pubblicato dalla casa editrice Safarà per l’Italia. Si tratta di un romanzo distopico e fantascientifico che esplora le possibilità più estreme del linguaggio e la potenza creatrice della parola.

In “Amatka” le parole hanno il potere di dare forma alla realtà e per questo sono così importarti, ma Vanja, la protagonista di questo originale libro, vorrebbe usarle per essere libera. Una condizione, però, che minaccia il tessuto stesso del suo mondo.

Un libro sulla libertà, l’amore e l’arte come modalità di creazione.

L’autrice sarà in Italia a ottobre per un tour di presentazione del libro e quindi l’occasione per scoprire tutto su questa storia decisamente intrigante.

Ecco la trama e le date delle presentazioni:

Continua a leggere →

Noir, Gialli, Thriller: genere o identità di genere?

In Italia i generi letterari sembrano essere dipendenti dalle identità di genere ma è vero che a seconda del sesso siamo in grado di scrivere un tipo di libro piuttosto che un altro? E, soprattutto, i lettori, cosa ne pensano? 

Repubblica ha inaugurato per l’estate 2018 una collana di 33 titoli Noir: “grandi storie piene di colpi di scena e personaggi memorabili creati dai migliori autori italiani e stranieri“. Di questi, 22 sono di scrittori (di cui 13 italiani e 9 stranieri) e 11 di scrittrici, tutte straniere (QUI trovate l’elenco completo). Possibile che non ci sia nemmeno un’italiana che abbia scritto un libro noir di successo da inserire in questa accurata selezione?

E’ di qualche giorno fa, invece, un articolo che sembrava più rassicurante, quantomeno a partire dal titolo. Su Gioia si legge: “IL THRILLER DECLINATO AL FEMMINILE, OVVERO I LIBRI GIALLI FIRMATI DA SCRITTRICI CHE NON SI POSSONO IGNORARE”. Un plauso alla giornalista che, contrariamente a Repubblica, si è accorta che questo genere sta appartenendo sempre più anche alla sfera femminile. Purtroppo però dei 16 romanzi citatinessuno è scritto da autrici italiane.

Un’interessante osservazione la fa in questo articolo Michela Murgia che specifica come ci sia una “sottorappresentazione del pensiero delle donne nei media e negli spazi culturali, la cui presenza raramente supera il 10% e in molti casi è persino inferiore”.

Continua a leggere…

Saigon, Illinois: intervista a Paul Hoover

Pensavamo di aver già esplorato in tutto e per tutto l’esperienza del Vietnam attraverso documentazione, letteratura, giornali. Eppure c’è una realtà ancora da sondare a fondo e di cui si è volentieri taciuto, non per censura, si intenda, ma perché lontana dall’immagine consueta che voleva i giovani americani entusiasti di buttarsi in una guerra devastante come quella, appunto, del Vietnam.

Invece, ci sono stati ragazzi che avevano il solo desiderio di vivere una vita normale, proprio come Jim Holder il giovane protagonista di “Saigon, illinois” (Carbonio Editore) di Paul Hoover. Il ragazzo è appena uscito dall’Università e scegliere la strada dell’obiettore di coscienza, non avrebbe mai immaginato, però, che anche restando a casa avrebbe vissuto un suo personale Vietnam.

Continua a leggere…

Recensione: Il Libro di Josh di Lorenzo Fusoni

Josh è un ragazzino di 8 anni, amante della letteratura impegnata e molto serio. Preferisce passare il pomeriggio leggendo un buon libro che giocando con gli amici. Andrew, il padre, dopo il divorzio ha sempre più difficoltà non sono a gestirlo ma soprattutto a capirlo.

Certo, Josh non è un bambino come tutti gli altri, ha un’intelligenza fuori dal comune e cerca di aiutare il padre che – come molti – si trova spesso in balia di un senso di inadeguatezza verso il figlio ma anche verso il mondo esterno che non riesce bene a gestire come vorrebbe.

Continua a leggere…

Teresa Papavero e la maledizione di Strangolagalli: presentazione del libro di Chiara Moscardelli

Domani, martedì 22 maggio, arriva a Bologna una delle autrici italiane più brave e divertenti, in grado di mischiare giallo, chick lit, mistero e ironia: Chiara Moscardelli sarà nella città felsinea a presentare il suo nuovo romanzo “Teresa Papavero e la maledizione di Strangolagalli”.

Dopo “Quando meno te lo aspetti” e “Volevo solo andare a letto presto” (Giunti Editore), è tempo di conoscere Teresa Papavero, la protagonista di questo nuovo romanzo, primo di una trilogia. La protagonista de “La maledizione di Strangolagalli” è una donna poco più che quarantenne che decide di riprendere in mano la sua vita tornando al piccolo paese che le ha dato i Natali. La sua venuta, però, è solcata da strani fenomeni in apparenza casuali ma che, secondo la ragazza, nascondono qualcosa di più.

Del resto, lei, ha studiato per diventare profiler. Che poi abbia trovato un impiego in un sexy shop prima e in un call center dopo, poco importa: il talento nel capire le persone e le situazioni che non vanno è piuttosto spiccato, anche se dovrà convincere il maresciallo Lamonica di non essere pazza e cercare di evitare l’arrogante poliziotto Leonardo Serra.

Insomma, quella che sembrava una rimpatriata tranquilla nel paesino di poco più di 2000 anime – Strangolagalli – è in realtà molto più movimentata di quello che si era immaginata, soprattutto se le vicende strane che capitano in paese si sommano ai misteri del suo passato: la scomparsa della madre e l’ingombrante figura del padre.

Domani, quindi, di tutto questo parleremo Fabrizio Binacchi ed io insieme a Chiara Moscardelli alla presentazione a cui tutti siete invitati. Ecco le coordinate per non mancare:

Martedì 22 maggio 2018
ore 18:30
Libreria Coop Ambasciatori, Via degli Orefici n.19, Bologna

E se vorrete arrivare super preparati, QUI potete leggere un estratto del libro.

Continua a leggere…

Book Magazine: ti consiglio un libro (o cinque) #1

vete notato quanti libri interessanti escono? E vi è mai capitato di scoprire un romanzo con colpevole ritardo? A me, più spesso di quanto voglia ammettere. La copertina, la trama, un articolo segnalano un nuovo romanzo in uscita e spero sempre di ricordarmelo ma puntualmente qualcosa mi sfugge. Suona familiare?

Da qui nasce l’idea di questa rubrica che settimanalmente vi segnalerà romanzi interessanti da tenere d’occhio e… non dimenticare. Una selezione piuttosto eclettica di libri che sembrano, ciascuno a suo modo, piuttosto interessanti!

Pronti?

Continua a leggere →

Fevriere Rouge, seconda edizione

Siete pronti per due giorni all’insegna del rosa? O, meglio, del “rouge”? Sta per partire, infatti, Février Rouge, la seconda edizione della convention dedicata al romance in tutte le sue sfumature: dallo storico al contemporaneo, dall’erotico al romantico, dal dark all’M/M, per arrivare anche al fantasy. Saranno presenti numerosi autori e autrici italiani, che pubblicano sia con case editrici che in self publishing.

Grazie al patrocinio del Comune di Sissa Trecasali, l’evento è gratuito, quindi siete tutti invitati e non avete scuse, dovrete esserci! L’appuntamento è per sabato 17 e domenica 18 Febbraio presso la sala Civica di Trecasali. Il programma inizia alle 14.30 del sabato ed è molto inteso. Qui sotto troverete il programma e… potreste scoprire che ci sarà anch’io ^_^

Continua a leggere “Fevriere Rouge, seconda edizione”

Febbraio 2018: anteprima Spontaneous di Aaron Starmer

E’ in arrivo il 15 febbraio per Dana “Spontaneous” di Aron Starmer, uno young adult dalla trama curiosa e imprevedibile.

Cosa accadrebbe se in una classe di liceali gli studenti cominciassero a esplodere uno dopo l’altro? Non in senso metaforico. Non perché l’adolescenza è l’età degli eccessi e delle tempeste emotive. No, in questo caso i ragazzi che frequentano l’ultimo anno delle superiori a Covington High saltano in aria realmente, sbriciolandosi in mille pezzi, senza cause apparenti. Fin quando qualcuno non esplode, tutto bene.

Crudo, surreale e divertente sono solo alcuni degli aggettivi che sono stati usati per descrivere questo romanzo che il Time ha eletto come miglior libro YA del 2016. Temi piuttosto difficili come la morte (ma anche la vita, l’amicizia e l’amore) vengono affrontate dall’autore senza mezze misure.

Lo stesso John Green ha dichiarato che «Aaaron Starmer mischia con sapienza un tagliente senso dell’umorismo, un umanissimo rispetto per il lutto e fughe grandiose» definendo questo romanzo: «Senza dubbio il libro più intelligente e divertente sulla combustione spontanea che vi capiterà mai di leggere».

In attesa della sua comparsa in libreria, ecco un po’ di informazioni per chi come me muore di curiosità!

Continua a leggere “Febbraio 2018: anteprima Spontaneous di Aaron Starmer”

Wildworld: intervista a Giulio Milani

Un nuovo genere letterario per dare una scossa al mercato editoriale e proporre qualcosa di diverso. E’ questo l’obiettivo di “Wildworld”, una collana antologica ideata dalla casa editrice Transeuropa che nel 1994 rilanciò il genere del romanzo di formazione con “Jack Frusciante è uscito dal gruppo” di Enrico Brizzi.

La collana racchiuderà romanzi che prendono spunto da reali fatti di cronaca conditi con elementi distopici. Ciascun libro si incasellerà, però, in una serie che svilupperà di volta in volta argomenti diversi utilizzando la struttura antologica di certe serie televisive di successo, alle quali si ispira per struttura interna (colpo di scena alla fine di ogni capitolo e la soluzione all’inizio del successivo) ed esterna (ogni romanzo è un episodio della serie).

Il primo si intitola “La notte dei ragni d’oleandro” (in libreria dal 15/03/2018) ed è scritto da Mario Bramé. La storia parte dalla tragica vicenda del Bataclan di Parigi per creare una narrazione originale e inaspettata. A seguire “Sotto il suo occhio” di Giulia Seri che uscirà a maggio e si ispira a quanto successo a molte vittime del revenge porn, ma con un io narrante che si dichiara estraneo ai fatti.

Del progetto “Wildworld” abbiamo parlato con l’editore (ma anche ideatore e talent scout) Giulio Milani al quale abbiamo chiesto tutti i dettagli su questo interessante progetto, che è possibile sostenere anche tramite Eppela.

Continua a leggere “Wildworld: intervista a Giulio Milani”