Recensione Matched di Ally Condie (Fazi Editore)

Dopo vampiri, licantropi, angeli e zombi, il mondo si sta innamorando di un genere molto particolare, stiamo parlando di storie ambientate in realtà distopiche, luoghi cioè “del tutto spiacevoli ed indesiderabili” (citazione da Wikipedia). Ed è lì che inizia la storia di Cassia.

Nel mondo di Cassia è la Società che ufficialmente decide per chiunque. Decide chi amerai, dove lavorerai, quando morirai. Cassia ha sempre creduto nelle loro scelte, soprattutto quando al Banchetto di Abbinamento, durante il quale la Società abbina i nomi di 2 ragazzi destinati a sposarsi, appare sullo schermo il volto di Xander, suo amico per la pelle. La notizia rende felici entrambi, sanno che la loro vita insieme (contrariamente a chi decide di restare Single e quindi non verrà mai abbinato) sarà un percorso stabilito da tappe che prevedono Corteggiamento, Fidanzamento, Matrimonio e Figli con il vantaggio che non devono scoprire quasi nulla dell’altro: abitano nella stessa strada, sono andati a scuola insieme, sono amici da sempre.

Una certezza stabilita a tavolino dalla SocietàSe decidi di essere abbinato, il tuo Contratto Matrimoniale verrà stipulato al compimento dei tuoi ventun anni. Le ricerche hanno dimostrato che, proprio intorno ai ventun anni, sia gli uomini che le donne raggiungono il picco di fertilità. Il Sistema d’Abbinamento è stato concepito per dare modo a chi viene abbinato di fare figli in quella fascia d’età, aumentando così al massimo le probabilità che la prole sia sana.“. E infatti, Cassia riflette proprio sulle scelte della Società “Ecco di cosa ci ha provvisto la Società: tempo. I nostri cittadini vivono più a lungo e meglio di chiunque altro nella storia del mondo. Ed è, in buona parte, grazie al Sistema d’Abbinamento, che garantisce una prole fisicamente ed emotivamente sana. E io faccio parte di tutto questo“.

Tutto sotto controllo fintanto che Cassia quando arriva a casa e finalmente inserisce il chip per scoprire tutto sul suo promesso sposo, vede sullo schermo, prima che diventi nero, il flash dell’immagine di un’altro ragazzo che non è Xander ma che lei conosce di vista. A questo punto non è più sicura che Xander sia davvero la persona giusta e inizia ad interrogarsi sul ragazzo che ha appena intravisto: e se fosse lui l’uomo della sua vita? Quale via deve scegliere Cassia: la certezza di una strada prestabilita con il suo amico di sempre o un percorso alternativo, pieno di incognite e contro le regole? Cosa sceglierà tra perfezione e passione?

La trama è certamente molto intrigante, la scrittura è semplice e lineare, la storia è narrata in prima persona proprio da Cassia. E’ interessante vedere come il suo punto di vista cambia, passando dalla fiducia incondizionata nel sistema (la Società), alla comparsa dei primi dubbi, fino alla certezza che c’è qualcosa di profondamente sbagliato nel mondo che la circonda fino a rendersi conto che la scienza e la perfezione non possono sostituire le emozioni e i sentimenti. Quasi un monito a fare attenzione, perchè la perfezione è un concetto che deve essere soggettivo e non oggettivo.

Esempi di libri distopici se ne possono fare a partire dal ‘700 con il racconto filosofico di Voltaire intitolato Candido (1759). Uno dei padri del genere è H.G.Wells che ci ha lasciato molti testi interessanti tra cui La Macchina del Tempo (1895) dove descrive un mondo in cui la divisione delle classi ha prodotto la degenerazione dell’umanità, divisa, in questo lontano futuro, nelle due razze dei parassitari Eloi e dei feroci Morlock, subito seguito da Goerge Orwell con La fattoria degli animali e 1984 (una delle più celebri distopie a sfondo anti-totalitario, da cui sono stati tratti due film nel 1956 Nel Duemila non sorge il sole e nel 1984 Orwell 1984, una serie televisiva e un adattamento radiofonico]. Negli anni più recenti non non si può dimenticare Arancia meccanica (Clockwork Orange, 1962) di Anthony Burgess (da cui è tratto il film Arancia meccanica di Stanley Kubrick). Tra gli autori contemporaneai Chuck Palahniuk (Survivor), Lois Lowry (The Giver) e Dmitry A. Glukhovsky (Metro 2033, fonte di ispirazione, nel 2010, per l’omonimo videogioco della casa THQ). Come poteva quindi il genere non invadere anche la letteratura Young Adults? Di recentissima uscita proprio in questo genere: Il giardino degli Eterni di Lauren DeStefano (Newton Compton-vedi copertina a destra) e Delirium di Luren Oliver (Piemme Freeway), oltre a questo Matched di Ally Condie (Fazi).

Il termine distopia deriva, ed è contrapposto, da utopìa, inteso come il luogo dove tutto è come dovrebbe essere. Distopìa è quindi l’esatto opposto, cioè un luogo dove nessuno vorrebbe vivere ma il fine vero e proprio dei testi distopici è quello di “avvertimento“, un modo di mostrare le tendenze attuali estremizzandole fino all’eccesso per fare vedere quanto in realtà non sia augurabile percorrere quella strada. La differenza con l’utopìa sta quindi nel fatto che la distopìa si basa su una società attuale, spostando però l’interesse su un’epoca e un luogo distanti o successivi ad una discontinuità storica.

Un libro in apparenza leggero ma che ripercorre molte delle nostre paure (troveremo l’anima gemella, il lavoro giusto, una vita serena?) mostrandoci un mondo in cui non esistono, ma … è davvero questo il mondo in cui vorremmo vivere?

Consigliatissimo, quindi, a tutte le età: ognuno potrà trovare da solo il proprio percorso a seconda della età e delle propensioni.

L’autrice, Allyson Braithwaite Condie ha insegnato inglese in un liceo dello Utah e nello stato di New York. Al momento, i suoi tre bambini la tengono occupata a giocare con le macchinine e a costruire fortezze coi Lego. Il sito ufficiale dell’autrice: http://www.allysoncondie.com

Matched fa parte di una trilogia, il cui secondo titolo, Crossed (vedi copertina a destra) uscirà negli USA a novembre 2011 (il terzo titolo ancora non è stato reso noto ma uscirà a novembre del 2012).

Nel frattempo, potete leggere qui un estratto del libro (in italiano), visitare la pagina Facebook (in inglese) dedicata alla trilogia, visitare qui il sito ufficiale del libro dove potrete fare una scansione (proprio come Cassia) per trovare l’anima gemella tra i vostri amici.

Infine, qui sotto trovare il Booktrailer (in inglese).

7 thoughts on “Recensione Matched di Ally Condie (Fazi Editore)

    1. Ciao! Ancora non è stata resa pubblica una data per l’uscita italiana. Negli USA Crossed è uscito in novembre del 2011 e saranno necessari certamente alcuni mesi per la traduzione. Appena disponibile pubblicherò la data esatta. Anch’io non vedo l’ora di leggere questo libro!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...