Il T3rzo Piano: intervista ad Andrea Pau

Appassionati di reality? Siete pronti a vivere un’esperienza estrema? Allora Il T3erzo piano (Dana) di Andrea Pau (con illustrazioni di Sualzo) fa per voi.

In un futuro non troppo lontano da noi qualcuno ha messo in scena uno spettacolo nel quale la vita del protagonista è – legalmente – messa in pericolo e nelle “mani” di una roulette russa.

Abbiamo parlato del libro con il suo autore, ecco cosa ha raccontato Andrea Pau ai microfoni di Ciao Radio.

Continua a leggere “Il T3rzo Piano: intervista ad Andrea Pau”

Annunci

Fevriere Rouge, seconda edizione

Siete pronti per due giorni all’insegna del rosa? O, meglio, del “rouge”? Sta per partire, infatti, Février Rouge, la seconda edizione della convention dedicata al romance in tutte le sue sfumature: dallo storico al contemporaneo, dall’erotico al romantico, dal dark all’M/M, per arrivare anche al fantasy. Saranno presenti numerosi autori e autrici italiani, che pubblicano sia con case editrici che in self publishing.

Grazie al patrocinio del Comune di Sissa Trecasali, l’evento è gratuito, quindi siete tutti invitati e non avete scuse, dovrete esserci! L’appuntamento è per sabato 17 e domenica 18 Febbraio presso la sala Civica di Trecasali. Il programma inizia alle 14.30 del sabato ed è molto inteso. Qui sotto troverete il programma e… potreste scoprire che ci sarà anch’io ^_^

Continua a leggere “Fevriere Rouge, seconda edizione”

Febbraio 2018: anteprima Spontaneous di Aaron Starmer

E’ in arrivo il 15 febbraio per Dana “Spontaneous” di Aron Starmer, uno young adult dalla trama curiosa e imprevedibile.

Cosa accadrebbe se in una classe di liceali gli studenti cominciassero a esplodere uno dopo l’altro? Non in senso metaforico. Non perché l’adolescenza è l’età degli eccessi e delle tempeste emotive. No, in questo caso i ragazzi che frequentano l’ultimo anno delle superiori a Covington High saltano in aria realmente, sbriciolandosi in mille pezzi, senza cause apparenti. Fin quando qualcuno non esplode, tutto bene.

Crudo, surreale e divertente sono solo alcuni degli aggettivi che sono stati usati per descrivere questo romanzo che il Time ha eletto come miglior libro YA del 2016. Temi piuttosto difficili come la morte (ma anche la vita, l’amicizia e l’amore) vengono affrontate dall’autore senza mezze misure.

Lo stesso John Green ha dichiarato che «Aaaron Starmer mischia con sapienza un tagliente senso dell’umorismo, un umanissimo rispetto per il lutto e fughe grandiose» definendo questo romanzo: «Senza dubbio il libro più intelligente e divertente sulla combustione spontanea che vi capiterà mai di leggere».

In attesa della sua comparsa in libreria, ecco un po’ di informazioni per chi come me muore di curiosità!

Continua a leggere “Febbraio 2018: anteprima Spontaneous di Aaron Starmer”

La cercatrice di corallo: intervista a Vanessa Roggeri

E’ da poco in libreria “La cercatrice di corallo” (Rizzoli) il nuovo romanzo di Vanessa Roggeri. Dopo “Il cuore selvatico del Ginepro” e  “Fiore di Fulmine”, la scrittrice torna a parlarci della sua Sardegna attraverso una storia che affonda le radici in un passato drammatico, in cui rivivono i fantasmi della guerra, della carestia, della malattia; dove una donna “impastata per tre quarti ad orgoglio” si umilia a chiedere aiuto ad un parente ricco che, per tutta risposta, glielo nega lasciando lei, vedova, e gli otto figli in balia degli eventi.

Ma questo è solo l’inizio di tutto, perché i protagonisti sono Regina e Achille che delle scelte dei genitori subiscono solo le conseguenze, due famiglie in guerra tra di loro, un destino che sembra segnato perché forse nemmeno l’amore può cambiare certe situazione. Oppure sì?

Un romanzo denso e affascinante, con una scrittura ispirata e coinvolgente, in grado di dare alla narrazione quell’intrigante senso di fiaba che porta il lettore sempre in bilico tra sogno e realtà.

Di questa Sardegna magica, del suo splendido corallo e del destino di questi due ragazzi abbiamo parlato nell’intervista che potete ascoltare qui di seguito con Vanessa Roggeri, che ancora una volta è riuscita a stregarci con uno dei suoi libri.

Continua a leggere “La cercatrice di corallo: intervista a Vanessa Roggeri”

Ultimo domicilio conosciuto: intervista ad Andrea Tarabbia

Domani, 27 gennaio, è il “Giorno della Memoria”, una ricorrenza internazionale istituita come giornata per commemorare le vittime dell’Olocausto. Numerose sono le iniziative volte a “non dimenticare” l’enorme genocidio perpetrato prima e durante la II Guerra Mondiale. Il libro di cui vi parlo oggi va oltre la volontà di non scordare quanto successo, ha l’obiettivo di ricordare le vittime, chi erano, cosa facevano, dove abitavano, perché i circa 15 milioni di morti aveano un nome, una storia, una vita. Magari abitavano nella nostra via, nelle nostre città, erano conoscenti.

“Ultimo domicilio conosciuto” (Morellini Editore) nasce da un’incontro di idee e di volontà. Andrea Tarabbia, il curatore, racconta di come sia letteralmente incappato nelle Pietre d’Inciampo, un’iniziativa dell’artista tedesco Gunter Demnig, che consiste nell’incorporare, nel selciato stradale delle città, una piastra di ottone con le generalità conosciute della vittima, in prossimità della sua ultima abitazione. Queste targhe sono rialzate di alcuni millimetri, per far sì che le persone “inciampino” in esse costringendole a guardare e ricordare.

“Quando gli amici della Bottega Finzioni di Bologna mi hanno proposto di tenere un corso non ho avuto dubbi: avrei fatto qualcosa sulle Pietre d’Inciampo”.
[Tratto dalla prefazione di “Ultimo domicilio conosciuto”]

Nasce così una ricerca sulle Pietre d’Inciampo posate a Reggio Emilia (a Bologna non ce ne sono) che grazie ai documenti depositati presso l’Istoreco (Istituto per la Storia della Resistenza e della società contemporanea) ha consentito agli autori dei 13 racconti di ricostruire – chi con più dettagli, chi con meno – le storie di altrettante vittime. 15 persone che hanno perso la vita in seguito a una delle pagine più brutte della storia mondiale. Un libro che si propone non solo di “non dimenticare” ma, soprattutto, di “ricordare” chi erano queste persone, di dargli una nuova vita – sebbene solo di carta – e di tornare, seppur in maniera simbolica, alla loro ultima dimora.

Un’iniziativa davvero molto interessante di cui abbiamo parlato con lo scrittore Andrea Tarabbia che ha curato il laboratorio di Bottega Finzioni e ha seguito gli autori nelle ricerche prima e nella pubblicazione del libro poi.

Continua a leggere “Ultimo domicilio conosciuto: intervista ad Andrea Tarabbia”

Wildworld: intervista a Giulio Milani

Un nuovo genere letterario per dare una scossa al mercato editoriale e proporre qualcosa di diverso. E’ questo l’obiettivo di “Wildworld”, una collana antologica ideata dalla casa editrice Transeuropa che nel 1994 rilanciò il genere del romanzo di formazione con “Jack Frusciante è uscito dal gruppo” di Enrico Brizzi.

La collana racchiuderà romanzi che prendono spunto da reali fatti di cronaca conditi con elementi distopici. Ciascun libro si incasellerà, però, in una serie che svilupperà di volta in volta argomenti diversi utilizzando la struttura antologica di certe serie televisive di successo, alle quali si ispira per struttura interna (colpo di scena alla fine di ogni capitolo e la soluzione all’inizio del successivo) ed esterna (ogni romanzo è un episodio della serie).

Il primo si intitola “La notte dei ragni d’oleandro” (in libreria dal 15/03/2018) ed è scritto da Mario Bramé. La storia parte dalla tragica vicenda del Bataclan di Parigi per creare una narrazione originale e inaspettata. A seguire “Sotto il suo occhio” di Giulia Seri che uscirà a maggio e si ispira a quanto successo a molte vittime del revenge porn, ma con un io narrante che si dichiara estraneo ai fatti.

Del progetto “Wildworld” abbiamo parlato con l’editore (ma anche ideatore e talent scout) Giulio Milani al quale abbiamo chiesto tutti i dettagli su questo interessante progetto, che è possibile sostenere anche tramite Eppela.

Continua a leggere “Wildworld: intervista a Giulio Milani”

Blog Tour + Giveaway: Noi che (non) sappiamo amare di Eilan Moon

E’ da poco in libreria il nuovo romanzo di Eilan Moon (RIP, Epistole sporche di sangue) dal titolo “Noi che (non) sappiamo amare”.

Il suo primo new adult è risultato finalista al premio “Il mio esordio 2017” e promette di farci conoscere una coppia davvero… scoppiettante. Massimo e Giulia sono infatti gli ospiti di questa tappa, in una intervista doppia che li metterà (o almeno ci proverà) a nudo.

Ma non è tutto: questo tour vi darà la possibilità di vincere ben 3 copie del romanzo e l’unica cosa che vi viene richiesta è lasciare un commento sotto gli articoli dei blog facenti parte il tour! Sotto trovate tutte le istruzioni per chi volesse aumentare le chance di vincere e… buona lettura!

Continua a leggere “Blog Tour + Giveaway: Noi che (non) sappiamo amare di Eilan Moon”

Vinyl. Storie di dischi che cambiano la vita: intervista a Luca Martini

E’ un piacere che i “millennials” rischiavano di non assaporare mai. Per fortuna il suono morbido del vinile non è mai morto e continua ad affascinare chi ci è nato, sia chi ha scoperto solo di recente il suo abbraccio. La musica come colonna sonora della propria vita, come collante delle amicizie, come compagna inseparabile. La musica, come filo rosso di 22 racconti narrati da altrettanti scrittori che si sono messi alla prova mescolando scrittura e musica. Racconti che sono spaccati di vita e altrettante proposte d’ascolto.

Una raccolta originale e “sentimentale” per tuffarsi ancora una volta nel mondo del vinile, questa volta accompagnati dalle penne di 22 ispirati autori.

Ne ho parlato insieme ad uno dei curatori, lo scrittore Luca Martini, che ho avuto il piacere di intervistare anche in occasione di un’altra raccolta originale e imperdibile (QUI trovate le info). Alzate il volume delle casse e premete Play 😉

Continua a leggere “Vinyl. Storie di dischi che cambiano la vita: intervista a Luca Martini”

Happy BlogMas a tutti: oggi parliamo di regali

Natale si avvicina a grandi passi (siamo a -3, ci credete?) e questo mio di oggi è l’ultimo appuntamento di questo speciale appuntamento festivo.

In questo post si parlerà di regali librosi, regali che potete fare agli amici che amano i libri e farete un figurone.

Pronti a partire?

Continua a leggere “Happy BlogMas a tutti: oggi parliamo di regali”

Happy BlogMas a tutti: una settimana di auguri

Pensavo di scrivere un post su come passa velocemente il tempo ma sarebbe una riflessione piuttosto noiosa, meglio quindi prendere la rincorsa e parlarvi di questa iniziativa in cui mi hanno coinvolta.

Come nei peggiori gialli, partiamo dal colpevole: Ilaria di Airals World che mi propone una settimana di festeggiamenti in occasione del Natale. Forse voi non lo sapete ma io ADORO questa festa, se potessi andrei in giro con le lucine sulla testa! No, per fortuna qualcuno di ferma prima di uscire da casa così conciata, altrimenti…

Lasciamo stare, ok? Parliamo invece delle altre ragazze coinvolte in questa vicenda: oltre a questo blog e a quello di Ilaria per tutta la settimana troverete contenuti speciali dedicati al periodo su Ikigai – di libri e altre passioni e Chronicles of a Bookaholic. Come prima giornata abbiamo pensato di darvi questo annuncio tutte insieme, in contemporanea e rispondendo ad un Book Tag… a tema.

Pronti a passare insieme la settimana prima di Natale?

Continua a leggere “Happy BlogMas a tutti: una settimana di auguri”