Blog Tour Contaminati – Tappa #1: intervista a Erica Gatti e Sofia Guevara

Cari Monsters qui sintonizzati, oggi si parla di un libro che mi ispirava fin dalla sua timida comparsa nel lontano settembre. Ho aspettato (ovviamente, dato che l’uscita era il 18/11) più o meno pazientemente la sua uscita (stalkerando le autrici) e con grande piacere parto oggi con la prima tappa del blog tour dedicato a Contaminati (Talent – Centauria Libri) di Erica Gatti e Sofia Guevara.

Essendo la tappa di apertura, mi sembrava carino iniziare parlando proprio con le autrici che sono state bravissime a costruire insieme un libro dalla trama complessa e ben 4 personaggi principali.

Talmente brave che anche le risposte alle mie domande sono… insieme! A voi scoprire chi ha risposto cosa; io l’ho trovata divertentissima😉

Di seguito, quindi, trovate tutti i dati sul libro, sulle autrici, l’intervista di presentazione e come fare per partecipare al #Giveaway che mette in palio una copia del libro!

trama-new

gatti-guevara-contaminatiSono passati dodici anni da quando Adela, Queen, Evan e Viper sono stati sequestrati da uno psicopatico, rinchiusi in una grande casa nelle campagne russe e infine liberati – unici sopravvissuti tra i tanti bambini scomparsi – da un’ardita operazione di polizia. Non ricordano nulla di quei mesi atroci ma ciascuno porta impresso nella mente un trauma, che ha fatto di loro ciò che sono: quattro giovani dotati di capacità inquietanti, ognuno a modo suo un «esperimento riuscito». Ora il loro carnefice è evaso di prigione, deciso a perseguitarli ma anche – pare – a rivelare i suoi segreti. Messi al sicuro in una casa controllata dalla polizia, i quattro stringono un patto insidioso: si conoscono appena, non si piacciono granché, ma scapperanno insieme alla ricerca dell’uomo che ha segnato il loro passato. E che li sta aspettando.
Per le strade di San Pietroburgo e nelle vaste nebbie della Russia, nella loro corsa a ostacoli Adela, Queen, Evan e Viper scavalcano assassini e poliziotti, spacciatori e traditori, per tacere delle loro stesse ombre, forse le più mortali di tutte. Chi incalza chi, in questo gioco di inseguimenti e inganni? Il loro obiettivo è scoprire la verità, consumare una vendetta, o porre fine una volta per tutte alla loro vita ormai «contaminata»? Quattro eroi sbagliati danno vita a un thriller capace di unire avventura e atmosfera, ritmo forsennato e scavo psicologico. Ricordandoci che la prova finale, in cui saremo soli di fronte a ciò che siamo diventati, attende tutti noi.

Titolo: Contaminati
Autore: Erica Gatti e Sofia Guevara
Editore: Centauria
Collana: Talent
Pagine: 392
Prezzo: 9,90 cartaceo (QUI su Amazon)- 4,90 ebook
Data di uscita: 18 novembre 2016

intervista-new

  1. Innanzitutto, grazie di essere qui con noi per parlare di Contaminati, il vostro nuovo libro pubblicato con Centauria. La collana Talent, di cui fa parte, si caratterizza proprio per la selezione di romanzi di qualità scelti dal sito EFP. Partiamo quindi da lì: parlateci un po’ di voi e della vostra passione per la scrittura?

Erica scrive sin da quando era bambina, ha sempre avuto questa passione e l’ha coltivata negli anni anche grazie, appunto, al sito di EFP dove lei scriveva fanfiction e originali. Ha sempre fatto della scrittura il perno della sua vita, cercando di raccontare attraverso le parole tutte le sue paure.
Sofia legge da quando era piccola, la scrittura come passione è nata alle medie. Da lì è iniziato qualcosa che non finirà mai.

  1. Com’è la scrittura a quattro mani? Avete avuto difficoltà prima di trovare il ritmo giusto o vi è sempre venuto naturale? Vi dividete i compiti? Siamo proprio curiosissimi!

La scrittura a quattro mani è difficile ma allo stesso tempo meravigliosa. Durante la stesura iniziale non c’era una vera e propria divisione netta e andavamo molto a ispirazione: chi si sentiva particolarmente legata a una scena, scriveva. Erica in particolare si occupava della parte introspettiva psicologica, mentre Sofia dava il meglio di sé con le parti macabre. Durante la riscrittura i capitoli sono stati suddivisi in maniera più equa, Erica  si è occupata di Queen e Viper, mentre Sofia si è concentrata su Evan e Adela – eccetto per alcune scene più “ostiche” che hanno richiesto l’intervento di entrambe – mentre le ricerche sono state sempre condotte insieme, anche a seconda delle proprie passioni!

  1. Parliamo della storia, decisamente particolare: i protagonisti di Contaminati sono 4 ragazzi rapiti da piccoli e sottoposti ad esperimenti. Per fortuna loro sono stati poi liberati, unici sopravvissuti ma questo “trattamento” ha cambiato qualcosa in loro e adesso che il loro carceriere è evaso ed è sulle loro tracce dovranno trovare la forza di capire una volta per tutte che cosa gli è successo e perché “proprio loro”.  Da dove nasce l’idea e come avete costruito i personaggi, così diversi e così affascinanti?

L’idea nasce da Sofia: parlare di quattro ragazzi sopravvissuti a un serial killer. Condividevamo la stessa passione per gli assassini seriali e cominciammo a parlarne sempre più approfonditamente. Erica adorava l’idea di poter analizzare Sindromi e Psicologie così originali e aveva fatto moltissime ricerche. Di conseguenza, era semplice partire da lì e gettare idee: Adela fu immediatamente delineata da Sofia in maniera completa, Queen allo stesso modo da Erica – con un ridimensionamento però nella riscrittura. Evan ha subito un’involuzione del tutto imprevista nel corso della prima stesura e quindi possiamo dire che è il personaggio sul quale abbiamo “perso il controllo”; Viper invece grazie alla riscrittura è molto più definito e anche il suo “problema” ha molta più rilevanza e spazio all’interno del romanzo – ed è la cosa di cui siamo più orgogliose, probabilmente. Il passato di Aleksandr Rostov è stata la cosa che ha richiesto più studio e attenzione: abbiamo analizzato moltissimi background di assassini seriali e ipotizzato quali tipo di Sindromi facessero al caso nostro e come potessero essere sviluppate, grazie a quali eventi nel corso della sua vita. Era importante creare un “cattivo” con delle motivazioni.

  1. Parliamo ora dell’ambientazione: so che è cambiata nel corso del tempo, per approdare poi alla Russia. Come mai questa decisione? La Russia è un paese estremamente affascinante!

La prima stesura vedeva la storia destreggiarsi tra Canada e Stati Uniti. Il libro non era però molto approfondito dal punto di vista scenico, diciamo: era più incentrato sulle scene action e sulla psicologia dei personaggi, per cui l’ambientazione non era molto caratteristica. Quando abbiamo iniziato la riscrittura in vista della pubblicazione con Centauria, abbiamo valutato l’idea di un posto più caratteristico e originale, che ci permettesse di avere un’atmosfera anche più adatta e meno conosciuta e dare l’idea di non conoscerla bene – esattamente come i nostri protagonisti non conoscono tutto ciò che, in qualche modo, li circonda.

  1. In Contaminati si nota un grande lavoro alle spalle, c’è mai stato un momento in cui avete pensato “non ce la faccio”? Avreste mai pensato di arrivare, proprio con questa storia, direttamente in libreria?

Il lavoro che c’è dietro a Contaminati è immenso, davvero. Non sappiamo nemmeno noi dire quanto effettivamente abbiamo lavorato, ci sono state giornate dedicate solo ed esclusivamente a ricerche e raffronti prima di poter anche solo pensare di scrivere una scena. Diversi sono stati i momenti di crisi all’interno della stesura – soprattutto nella riscrittura, dove non potevamo lasciare più niente al caso e ogni cosa doveva essere studiata nel dettaglio. La nostra grande fortuna è stata quella di lavorare insieme, in questo senso: se non ci fossimo state entrambe, sarebbe stato molto più difficile proseguire. Ci siamo date supporto l’un l’altra e questo ha generato la nostra forza e l’idea di potercela fare, fino alla fine.

Portare Contaminati in libreria, poi, era un nostro sogno da quando l’avevamo finito di scrivere. Di certo non ci potevamo aspettare l’arrivo improvviso di questa grande occasione offerta da Centauria e parte di noi stenta ancora a credere che sia tutto reale. Davvero: è un sogno.

  1. Infine, lascio la penna virtuale a voi per lanciare un messaggio ai vostri futuri lettori!

Spaventatevi, la paura è una passione. Va provata fino in fondo!

Dasvidanjia!

blogtour

Eccoci arrivati al punto in cui vi spiego come vincere una copia d di Contaminati, scritto da Erica Gatti e Sofia Guevara.

In effetti, partecipare è semplicissimo:

  • diventare fan della pagina Centauria Libri;
  • commentare tutte le tappe del blog tour (sotto troverete man mano i link aggiornati)

Cliccate qui sotto e sarete reindirizzati alla pagina del modulo Rafflecopter :

gatti-guevara-contaminati-rafflecopter

E qui di seguito il calendario blog partecipanti al tour:

gatti-guevara-contaminati-calendario

Qui troverete – sempre aggiornati – i link ai vari articoli dove lasciare il vostro commento. Attenzione: perché sia valida la partecipazione dovete commentare TUTTE le tappe ^_^

autori-new

Erica Gatti (1994), trevigiana trapiantata a Roma, frequenta Lettere moderne ed è grande tifosa del Torino. Il suo libro preferito è Sette minuti dopo la mezzanotte, adora Stephen King e l’irrinunciabile Harry Potter.

Sofia Guevara (1995) vive a Venezia, il suo primo grande amore, dove frequenta l’università. Ama le storie dell’orrore. Ha avuto per insegnanti Hitchcock e Stephen King, e non baratterebbe la propria copia di Shining per nulla al mondo.

27 thoughts on “Blog Tour Contaminati – Tappa #1: intervista a Erica Gatti e Sofia Guevara

  1. Mi sono innamorata della cover!! La gola del ragazzo è affascinante😄 A parte questo la trama sembra molto interessante e mi piace anche il messaggio che hanno lanciato le due autrici!

    Mi piace

    1. Qua la mano amica! Anch’io adoro quel pizzico di sovrannaturale che cambia sempre le carte in tavola❤
      Grazie di aver partecipato, fammi sapere cosa ne pensi se lo leggerai e in bocca al lupo per il giveaway (ricordati di commentare tutte le tappe!).

      Mi piace

  2. Wow questo libro è davvero intrigante! Mi è piaciuto già dalla Cover ,molto particolare! Complimenti anche per l’intervista , è interessante scoprire il lavoro che c’è dietro la stesura di un libro,specialmente un libro del genere in cui bisogna delineare bene la psicologia dei personaggi.
    lauradomy@hotmail.it

    Liked by 1 persona

    1. La cover è decisamente creepy (inquietante è dir poco)! Sono contenta che anche a te incuriosisca il lavoro che c’è dietro la scrittura di un romanzo perché spesso ci dimentichiamo di quanto tempo e fatica impieghino i nostri autori preferiti per confezionare le migliori storie per noi lettori!
      In bocca al lupo per il giveaway e ricordati di commentare tutte le tappe❤

      Mi piace

  3. Ho letto precedentemente storie a quattro mani su efp ma come libro libro sarebbe il primo🙂 e poi mi è piaciuto molto l’intervista doppia in particolare, dove le autrici hanno cercato di spiegare come si sono sviluppati i personaggi.
    La trama quando l’avevo letta mi era sembrata veramamente intrigante, cosi mi fa venire la voglia di legerlo🙂

    Liked by 1 persona

    1. Non è semplice scrivere a 4 mani e loro sono state davvero brave, a tal punto che anche l’intervista l’hanno scritta insieme❤ In bocca al lupo e ricordati di commentare tutte le tappe ^_^

      Mi piace

  4. Ma che meraviglia! *-*
    Intervista molto carina e la cosa che mi piace di più è l’ambientazione in Russia, così inusuale e anche affascinante.
    E sì, il fatto di essere fissata con The Winter Soldier della Marvel potrebbe influire sul fascino che provo per la trama di questo libro. xD

    Liked by 1 persona

    1. Come non essere affascinati da The Wint…, aehm, dall’ambientazione russa! L’ho trovata estremamente affascinante e ben costruita! Grazie per essere passata ^_^

      Mi piace

    1. Shadow, ti posso confermare che i quattro protagonisti – così diversi e a loro modo intriganti – non possono che conquistare. Poi, se lo leggerai, mi farai sapere, eh! ^_^

      Mi piace

  5. Partecipo molto volentieri a questo blogtour.
    Questo libro sembra davvero bellissimo, la Casa Editrice Centauria sta facendo un ottimo lavoro. Sono curiosa di scoprire quali altri assi ha nella manica. Tornando al libro in questione, sembra molto affascinante, in modo inquietante certo, ma comunque affascinante. Mi stuzzica molto.
    Indirizzo e-mail: hotstorm403@gmail.com

    Liked by 1 persona

  6. Ciao! È stata Erica ad indirizzati a questa intervista: io sono stata una delle prime a leggere e recensire contaminati quando era ancora su efp, e sono davvero contenta che questa storia, che è assolutamente una delle mie preferite, sia riuscita ad entrare nelle librerie sottoforma di libro cartaceo! Partecipo quindi volentieri al giveaway😘 alicebellajules@outlook.com
    Un bacio

    Liked by 1 persona

    1. Giulia, hai un futuro come talent scount! Complimenti per aver adocchiato fin da subito una storia così bella❤
      In bocca al lupo per il giveaway e fammi sapere a fine lettura la tua opinione su questa nuova versione ^_^
      P.S. ricordati di commentare tutte le tappe!

      Mi piace

    1. Ma grazie per i complimenti, spero di aver dato qualche informazione in più, trasversale al libro, con questa intervista: Erica e Sofia sono fantastiche e hanno soddisfatto tutte le mie strambe curiosità❤
      In bocca al lupo per il giveaway!

      Mi piace

  7. La trama già mi aveva incuriosita tantissimo ma dopo aver letto l’intervista mi è venuta una grandissima voglia di leggere il libro ora, in questo preciso momento! Di solito non leggo thriller perché, devo ammetterlo, sono un po’ fifona ma sono pronta a mettere da parte le mie paure perché ho la sensazione che questo libro meriti tantissimo.
    Tornando all’intervista, l’ho davvero adorata! Mi sono piaciute tantissimo sia le domande che le risposte. Mi fa piacere che la storia sia l’ambientata in Russia (anche se probabilmente l’ambientazione non sarà poi così importante xD) e trovo che il motivo che ha spinto le due autrici a cambiare ambientazione sia geniale. Inoltre apprezzo molto quando l’autore/gli autori di un libro conducono ricerche su ricerche per far sì che il libro sia il più accurato possibile, dev’esserci un lavoro faticosissimo dietro come hanno sottolineato anche le due autrici ed è anche per questo che non mi farò scappare Contaminati!

    Liked by 1 persona

    1. Dory, vai tranquilla sul thriller, non è il classico giallo che ci si aspetta. Contiene molta azione, personaggi inconsueti cui è impossibile non affezionarsi e l’ambientazione, seppur come hai intuito non essenziale, riesce ad aggiungere un tocco magico e realistico incredibile. Non ho letto la prima versione, lo ammetto, ma ora mi sembra impossibile immaginarne un’altra❤
      Grazie per essere passata e fammi sapere la tua opinione su Contaminati nella nuova versione ^_^

      Mi piace

    1. Ahahah, è vero! Erica e Sofia sono affiatatissime anche a rispondere alle interviste❤
      In bocca al lupo anche a te, Luigi, e ricordati di seguirci e commentare le altre tappe ^_^

      Mi piace

  8. Molto interessante questa intervista e mi piace molto la trama del romanzo, è intrigante😉
    Partecipo al blogtour e al Giveaway con immenso piacere😉
    Seguo il blog come @rosypalazzo con la mail rosy.palazzo1612@gmail.com, su Facebook ho piacizzato come Rosy Palazzo😉
    Grazie mille per l’opportunità ♡

    Liked by 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...