#WishingWell: Bambini di cristallo di Kristina Ohlsson

kristina ohlsson - bambini di cristalloQualche volta mi succede. Succede che mi sfugga l’uscita di un romanzo davvero interessante, che magari tengo d’occhio da un po’ che però mi esce a tradimento. Un po’ come il mese di agosto che, ormai è una legge fisica, passa molto più velocemente degli altri. Fatto sta che è già uscito per Salani (il 10 settembre) Bambini di cristallo dell’autrice svedese Kristina Ohlsson.

Che dire di questo libro? Innanzitutto i diritti di traduzione sono stati venduti in 18 paesi, è infatti il libro svedese per ragazzi più tradotto degli ultimi anni. La prima volta fu pubblicato da una piccola casa editrice nel 2012 e, grazie al passaparola, due anni dopo raggiunse il successo con ben 100.000 copie vendute.

Ma cos’ha di speciale questo romanzo?

Bambini di cristallo è un romanzo per ragazzi che è apprezzato anche dagli adulti che amano i misteri. Billy si è appena trasferita con la madre in una vecchia abitazione piena di oggetti polverosi e strani rumori. Tra le fatiscenti mura, però, accadono cose strane, movimenti misteriosi e rumori inquietanti. Nessuno crede alla ragazzina, tranne Aladdin il suo nuovo amico. Perché la casa, e il paese intero, nascondono qualcosa e due giovani sono decisi a scoprirlo.

Mistery, suspance e due ragazzini coraggiosi sono gli ingredienti di questo romanzo che si preannuncia essere molto interessante!


trama-new

Titolo: Bambini di Cristallo
Titolo originale: Glasbarnen
Autore:  Kristina Ohlsson
Traduttore: Silvia Piraccini
Editore: Salani Editore
Collana: –
Pagine: 169
Prezzo: 13,90 cartaceo – 8,99 ebook
Data di uscita: 10 settembre 2015

amazon

A Billie non piace affatto la nuova casa in cui si è trasferita con sua madre. Mobili tarlati e oggetti polverosi, resti spettrali dei precedenti inquilini, riempiono la vecchia abitazione, la vernice si scrosta dai muri e ovunque c’è un odore particolare, come se nessuno la abitasse da parecchio tempo. Ma non solo: strane cose accadono, specialmente di notte, quando tutti dormono. Tutti tranne Billie che, con gli occhi sbarrati nell’oscurità sente con crescente terrore inquietanti rumori sul tetto, e movimenti misteriosi che provengono dal piano di sotto. I vicini e la comunità locale stanno nascondendo qualcosa, un segreto sull’edificio e sul suo passato. Quando appaiono dal nulla due misteriose statuette di cristallo il mistero si infittisce, ma la madre di Billie pensa che si tratti solo di fantasie della figlia e del suo nuovo amico Aladdin. Così i due ragazzi si troveranno a fare i conti da soli con la tragica storia della casa

autrice-new

kristina ohlssonKristina Ohlsson è nata a Kristianstad, nel sud della Svezia, e lavora come analista di sicurezza internazionale per lo Swedish National Police Board. Ha lavorato in passato al Ministero per gli Affari Esteri e per lo Swedish National Defence College, come esperta del conflitto in Medio Oriente e della politica estera dell’Unione Europea.

One thought on “#WishingWell: Bambini di cristallo di Kristina Ohlsson

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...