[FILM] Anteprima: Crimson Peak

film - crimson peak

Arriva in Italia il 22 ottobre Crimson Peak, il nuovo film co-scritto dal regista messicano Guillermo del Toro (e Matthew Robbins), prodotto da Legendary Pictures e distribuito da Universal.

Tra horror e gotico, la pellicola vanta attori dal fascino oscuro come Mia Wasikowska (come dimenticarla nel ruolo di Alice in Wonderland di Tim Burton), Jessica Chastain (Murph in Interstellar), Tom Hiddleston (tra gli altri, il vampiro/musicista solitario e romantico Adam, in Solo gli amanti sopravvivono) e Charlie Hunnam (già visto in Pacific Rim dello stesso regista).

La storia si svolge in epoca vittoriana, ma la scena è catturata interamente dall’immensa e inquietante dimora dove si svolge la maggior parte della vicenda. Una location tanto tenebrosa quanto seducente, messa in scena da Del Toro pensandola come un essere vivente, particolarità che ha recentemente dichiarato in un’intervista: “La casa è decadente. Avevamo bisogno che (la casa) venisse percepita un po’ come un organismo. C’è una linea che ho già tagliato in sala di montaggio, dove si dice che giace come un animale che lentamente impazzisce. La casa, nella sceneggiatura e nel film, ha alcune caratteristiche che la fanno sembrare un organismo vivente. Quindi, è in decomposizione. E’ adagiata in mezzo a un campo, in putrefazione.

film - crimson casa

Per quanto riguarda gli attori principali, forse saprete che il ruolo di Sir Thomas Sharpe era stato inizialmente affidato a Benedict Cumberbatch che rifiutò per recitare in The Lost City of Z tratto dal romanzo di David Grann, diretto da James Gray. Tuttavia, Tom Hiddlestone non sembra una seconda scelta e nel ruolo appare a proprio agio e ben inserito (il regista ha dichiarato che 72 ore dopo che Benedict aveva rifiutato, Tom aveva già firmato il contratto perché conquistato dal copione).

film - crimson personaggi

Anche Emma Stone – che avrebbe dovuto interpretare il ruolo di Edith Cushing – lasciò il cast a causa dei molti impegnai su altri set (qui l’articolo nel dettaglio). A sostituirla, l’Alice di Tim Burton Mia Wasikowska. Ammetto che dà una sensazione decisamente straniante ma il contrasto tra il suo apparire bambolina e contemporaneamente fuori epoca rende l’idea di una ghost story visionaria e inquietante.

film - crimson mia

Il film è stato girato a Buffalo, New York anche se l’ambientazione è quella delle campagne inglesi di fine ‘800 (la storia si svolge nella Cumbria, nel nord della Gran Bretagna). Il regista ha voluto raccontare la storia di questa famiglia che si è fatta da sé invece di ereditare la loro fortuna. Una famiglia che ha un rapporto ricorrente con il senso di colpa, la religione e il sesso, che nasconde segreti oscuri, una casa che è tutto meno che quello che appare, una protagonista che vede i fantasmi e avrà il suo da fare per sopravvivere a Crimson Peak.

film - crimson poster inizialeQui sotto trovate la trama e il trailer esteso in italiano. Quello che però non riuscirete a percepire dalle poche scene montate, è un aspetto del film che Del Toro specifica ad ogni intervista e cioè l’aspetto violento di Crimson Peak che non è solo un ghotic romance o una storia di fantasmi ma un horror movie dove non mancheranno scene brutali e spaventose.

Conoscendo un po’ i lavori di Guillermo sappiamo che non sparge sangue a caso, però è bene ricordarselo per non avere in seguito brutte sorprese.

Ed ecco la trama ufficiale del film:

In una cupa Inghilterra del diciannovesimo secolo, all’interno di una minacciosa abitazione vittoriana persa nelle campagne rurali del nord: la vita di Edith Cushing si svolge qui, impegnata nel suo lavoro da aspirante scrittrice e combattuta tra l’amore per due persone diverse. All’indomani di una tragedia familiare, l’esistenza della ragazza si trasforma in un incubo, i cui oscuri protagonisti si rivelano essere il nuovo, misterioso marito e la casa stessa, che la travolge con i suoi più paurosi ricordi.

Bene, ora siete pronti per il trailer:

Ebbene, che ne pensate di questo film?

Io adoro le ambientazioni, i costumi e la sottile inquietudine che trapela dalle prime immagini.

Ce la faremo ad attendere ottobre?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...