Maggio 2015: Bunker Diary di Kevin Brooks

kevin brooks - bunker diaryLo scorso anno lo abbiamo conosciuto per L’estate del coniglio nero, torna ora in Italia con Bunker Diary lo scrittore britannico Kevin Brooks sempre per Piemme.

Un noir molto particolare e claustrofobico, dalle atmosfere schiaccianti ci descrive la vita di 5 persone rapite e rinchiuse in un bunker ma chi li ha portati lì? E soprattutto, perché?

trama-new

Linus, sedici anni, insieme a quattro adulti e una ragazzina di nove, si trova intrappolato in un bunker, uno spazio claustrofobico da cui nessuno può fuggire. Sono stati rapiti da qualcuno che si è presentato loro ogni volta in modo diverso e non sanno perché sono stati scelti. Spiati da decine di telecamere e microfoni perfino in bagno, dovranno trovare un modo per sopravvivere. Bunker Diary è un incubo da vivere sulla propria pelle attraverso le pagine del diario di Linus, in un’escalation di umiliazioni, meccanismi perversi e violenza fisica e psicologica innescati “dall’uomo di sopra”…

Titolo: Bunker Diary
Titolo originale: The Bunker Diary
Autore: Kevin Brooks
Traduttore: Paolo Antonio Livorati
Editore: Piemme
Collana: Freeway
Pagine: 277
Prezzo: 15,00 cartaceo (E.12,75 su Amazon)
Data di uscita: 5 maggio 2015

autore-new

kevin-brooksKevin Brooks nato e cresciuto a Exeter, in Gran Bretagna. Terminata la scuola si è trasferito a Londra per cercare di diventare una rock star. Dopo aver lavorato in uno zoo, un crematorio e un ufficio postale, ha cominciato a fare quello che gli riusciva meglio: scrivere libri per ragazzi. Attualmente vive nello Yorkshire ed è un acclamato autore.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...