Recensione: Pandora di Licia Troisi

licia troisi - pandoraE’ da poco uscito in libreria il nuovo romanzo di Licia Troisi. Di tempo ne è passato da quando lessi la sua prima trilogia, Cronache del Mondo Emerso, dove le avventure di Nihal mi avevano catturata; questi romanzi insieme alle avventure di Harry Potter sono stati i primi a dare il via alla mia passione per il fantasy, in tutte le sue forme. Ritrovare quindi uno scritto nuovo, totalmente diverso da quella prima avventura letteraria mi ha convinto una volta in più a leggere il libro. Ecco le mie impressioni!

Pandora è il primo di una serie di 6 libri, come dichiarato dall’autrice stessa, e butta le basi di uno hurban fantasy originale, la cui idea di base si fonda nel mito, proprio, di Pandora, colei che aprendo un vaso riversò all’esterno tutti i mali del mondo. Come lei, Pam, coinvolta in uno stupido scherzo, ha aperto un antico scrigno liberando i 6 demoni che erano all’interno. A questo punto c’è un’unica soluzione:

“Purtroppo l’unico modo per eliminarli definitivamente è restituirli alla loro dimensione (…) La tradizione vuole che un giorno verrà un Apriporta così potente da riuscire a rispedirli da dove sono venuti. Ma nel frattempo… sì, camminano liberi nel nostro mondo, e hanno trovato rifugio nel corpo di altri cinque esseri umani.”

Pam si trova sulle spalle una grande responsabilità, soprattutto perché da quando ha liberato i demoni non è più la stessa. Nel vero senso della parola. Pam vive in una sorta di dimensione parallela a cavallo tra i vivi e i morti, dove il suo corpo è sì materiale ma non può essere visto da nessuno e contemporaneamente non ha le esigenze normali dei vivi: non sente il dolore, la fame e la stanchezza.

Uno dei 6 demoni liberati da Pam si è impadronito di Sam, un ragazzo come tanti che ha, però, acquisito il sinistro potere di uccidere ogni forma di vita che entri in contatto di una qualsiasi parte di pelle.  Al momento pare non aver preso il sopravvento sulla sua personalità, ma giorno dopo giorno i poteri crescono.

Sam e Pam si incontrano/scontrano e da quel momento decideranno di allearsi per trovare delle risposte, risposte che li conducono all’Università e alla conoscenza di due professori che sanno molto sull’argomento, seppur bistrattati dalla scienza comune. Le domande si fanno quindi impellenti: come riportare la situazione alla normalità e rinchiudere i demoni nuovamente dentro lo scrigno? Come fare a rintracciarli  e intrappolarli?

Review

Senza troppo girarci intorno, ammetto che ho apprezzato la lettura di Pandora. Il libro, rivolto prevalentemente ad un pubblico di ragazzi (young adults) tesse una trama avvincente e personaggi estremamente credibili, sia nelle azioni che nel carattere nonostante la storia sia maggiormente incentrata sull’intreccio delle vicende, più che sui singoli protagonisti. Potrebbe definirsi quasi un romanzo corale, grazie ai capitoli divisi a seconda dei punti di vista (comunque in terza persona) e il numero dei protagonisti presenti.

Lo stile è scorrevole, le descrizioni dettagliate e sintetiche allo stesso tempo. Dai primi libri di Licia Troisi che lessi (le Cronache, appunto,  ben 10 anni fa) ho notato un grande miglioramento (del resto, di tempo ne è passato da allora) in quelle parti che a me convincevano meno: lunghi capitoli di riflessioni senza dialoghi. Qui i dialoghi ci sono, sono frequenti, utili allo svolgimento dei fatti e al quadro generale del libro, dei personaggi e della storia. Una parte questa che mi è molto piaciuta.

L’idea alla base del libro è intrigante, quello di una moderna Pandora che, come nel mito, ignora di essere stata tratta in inganno ma di gran lunga sveglia e pronta a porre rimedio a quanto involontariamente accaduto.

Trovo che Licia Troisi si sia mossa molto bene all’interno del mondo moderno e di un genere che, personalmente, apprezzo molto, quello dello urban fantasy. In Pandora ha potuto mostrare le sue capacità di “tessitrice di storie” al meglio, riversando quella vena oscura che è sempre presente nelle sue storie e che mi ha sempre attratto.

Infine voglio spendere qualche parola anche per la veste grafica. Ho trovato il libro estremamente curato: a partire dalla copertina inquietante e intrigante allo stesso tempo (adoro il bianco e nero quando si sposano con il rosso), per finire con le pagine a fantasia scura che scandiscono i vari capitoli. Anche la scelta di capitoli brevi è felice. Dà movimento alla storia e consente di poter interrompere la lettura in qualsiasi momento, anche se una volta iniziato al libro sarà difficile che vogliate interromperlo!

Libro consigliato!

Voto: 7

Book summary

Pam ama la musica metal e il suo look estremo non la fa mai passare inosservata. Eppure lei si sente invisibile. Perché nessuno la vede davvero, oltre gli occhi bistrati di nero e i vestiti dark. Nessuno tranne Sam, che vive in un palazzone alla periferia di Roma e, come lei, è un escluso. I due ragazzi non si conoscono, ma i loro destini collidono la notte di Halloween, quando un antico rito si compie: durante una seduta spiritica, Pam apre un misterioso scrigno proveniente dall’antico Egitto da cui si sprigionano gli Angeli della Morte, sei demoni che si impossessano di corpi umani seminando terrore nel mondo. Nulla sarà più come prima: Sam acquisirà il terribile potere di uccidere con il tocco delle mani, mentre Pam diventerà davvero invisibile. Solo con l’aiuto del nuovo amico potrà ritrovare gli Angeli della Morte che ha liberato: perché il suo nome è Pandora, l’Apriporta.

Author

licia troisiLicia Troisi. Nata a Roma nel 1980, è l’autrice fantasy italiana più venduta nel mondo, grazie allo straordinario successo delle saghe del “Mondo Emerso”, della “Ragazza Drago” e dei “Regni di Nashira”.

Laureata con una tesi sulle galassie nane, collabora con l’Università di Roma Tor Vergata come astrofisica.

P.S. ho scelto di pubblicare questa foto-autore perché anch’io avrei sempre voluto i capelli blu come Nihal (Cronache del Mondo Emerso) o come Karou (La Chimera di Praga, Laini Taylor) e perché lei stessa ha dichiarato nel suo blog che si tratta di un edizione limitata, per cui… approfittiamone! Non ultimo, le stanno davvero bene. Che ne dite? 😀

Titolo: Pandora
Autore: Licia Troisi
Editore: Mondadori
Pagine: 361
Prezzo: E.17,00 cartaceo (E. 14,45 su Amazon) – E.9,99 ebook
Data di uscita: 6 maggio 2014

Annunci

2 pensieri riguardo “Recensione: Pandora di Licia Troisi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...