Settembre 2013: Incantesimo tra le righe di Samantha Van Leer (Corbaccio)

samantha van leer - incantesimoIl 19 settembre arriva in Italia Between the lines, tradotto come Incantesimo tra le righe, della scrittrice americana Samantha Van Leer. La storia, intrigante già dalle premesse, parte dall’idea che i personaggi dei libri siano reali e che quando il volume è chiuso vivano una loro esistenza, in un loro mondo diverso da quello che “interpretano” nelle storie scritte. E in attesa di averlo tra le mani (o sul e-reader) qualche dettaglio in più sui personaggi, la trama e la storia.

Protagonista di Incantesimo tra le righe è Delilah, una teenager un pò schiva, che non fa parte di alcun gruppo scolastico e passa la sua pausa pranzo in biblioteca. Adora i libri ma ce n’è uno in particolare che legge e rilegge sempre. Si intitola proprio Incantesimo tra le righe, una favola illustrata che Delilah ha trovato casualmente in biblioteca. Se la gente scoprisse quante volte ha letto questo libro la prenderebbe per pazza, ma è disposta a correre il rischio perché c’è qualcosa, o meglio qualcuno, che rende Incantesimo tra le righe più che una semplice fiaba.

Il Principe Oliver è il protagonista della favola che Delilah legge. Lui, però, un giorno si accorge che qualcuno di più “vecchio” rispetto alla media sta leggendo il suo libro. Oliver, insieme agli altri personaggi, infatti, vive all’interno del libro: ogni volta che il libro viene aperto, tutti loro iniziano ad interpretare il ruolo che gli è stato assegnato, a beneficio del lettore. Tuttavia, Oliver è stanco di rappresentare sempre lo stesso ruolo per tutta la vita anziché agire come meglio ritiene opportuno. Ed è qui che entra in gioco Delilah. Nessuno fin’ora si era così attaccato a questa storia e se lei la ama a tal punto, forse è disposta ad ascoltare la richiesta d’aiuto di Oliver.

samantha van leer - Prince Oliver
Photo: Yvonne Gilbert

Non sveliamo altro dei personaggi, ma ecco qualche informazione in più sul libro e sulla sua nascita, decisamente curiosa. L’idea si è concretizzata per Samantha nel 2009 quando aveva solo 13 anni. Lo ha spiegato Jodi Picoult, la nota scrittrice americana (qui trovate anche una sua biografia; in Italia è nota soprattutto per “Il custode di mia sorella” da cui è stato tratto l’omonimo film), madre della ragazzina che mentre si trovava a Los Angeles per il book tour di un suo libro, ha ricevuto una telefonata della figlia che l’informava di aver avuto una buona idea per un romanzo. Samantha propose quindi alla madre di scriverlo insieme. Jodi nel suo blog (trovate qui i dettagli) ricorda che la figlia già da bambina amava inventare intricate storie con i propri giocattoli e una volta fu chiamata da una maestra perché la ragazzina aveva portato a scuola una storia dicendo che l’aveva scritta lei ma era così ben fatta che l’insegnante credeva fosse stata redatta dalla madre. La Picoult ricorda ancora quella storia di ben 40 pagine, tutto sommato ben scritte per una bambina di quell’età.

Infine, dopo aver approfondito le origini del libro, è bene sapere che Incantesimo tra le righe, si può leggere stand-alone, ovvero auto conclusivo (che di questi tempi, pieni di serie, già di per sé è positivo) anche se al termine restano delle cose non dette. In un incontro tenutosi lo scorso anno (qui l’articolo) in seguito all’uscita del romanzo l’autrice ha chiarito le idee proprio su un eventuale sequel: al momento è impegnata con l’esame di maturità ma vorrebbe scrivere ancora di Delilah e Oliver.

Bene, a questo punto direi che siamo preparatissimi per l’uscita che avverrà in Italia, sia in formato cartaceo che e-book, il 19 settembre!

LA TRAMA

Cosa succede se “…e vissero felici e contenti” non si rivela affatto essere tale? Delilah è una ragazza piuttosto solitaria che preferisce passare i pomeriggi in biblioteca, persa nei libri. In uno in particolare: “Incantesimo fra le righe” che in teoria è un fantasy ma che sembra terribilmente reale, al punto che il principe Oliver, oltre a essere coraggioso, avventuroso e focoso, parla a Delilah. Cioè: le parla sul serio! E salta fuori che Oliver è ben più che un personaggio di carta: è un teenager che si sente intrappolato nella sua vita letteraria e che non sopporta l’idea che il suo destino sia segnato. Oliver è certo che il mondo là fuori possa offrirgli qualcosa di interessante e vede in Delilah la sua chiave di accesso alla libertà. I due si buttano a capofitto nell’impresa di tirare fuori Oliver dal libro, un compito difficile e che li spinge ad approfondire la loro percezione del destino, del mondo e del loro posto nel mondo. Contemporaneamente cresce l’attrazione reciproca, un sentimento forte e tutt’altro che letterario.

LE COVER

Non è un mistero quanto io adori le cover, e per questo romanzo ne sono state fatte di molto carine! Ho pensato quindi di radunarle tutte qui! Cosa ne pensate? Quale vi piace di più?

Io adoro quella Made in Germany!

L’AUTRICE

samantha van leerSamantha van Leer, è una liceale figlia d’arte. La madre è la famosa scrittrice Jodi Picoult, autrice del bestseller internazionale La custode di mia sorella, trasposto poi in film. Oliver, il nome del protagonista maschile del romanzo è il nome di uno dei due cani di famiglia. Jodi e la figlia vivono con il resto della famiglia, nel New Hampshire. Incantesimo tra le righe è il suo primo romanzo.

Titolo: Incantesimo tra le righe
Titolo originale: Between the lines
Autore: Samantha Van Leer
Editore: Corbaccio
Pagine: 320
Prezzo: 16,40

Annunci

One thought on “Settembre 2013: Incantesimo tra le righe di Samantha Van Leer (Corbaccio)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...