Settembre 2013: anteprima Io Non Sono Mara Dyer di Michelle Hodkin (Mondadori )

michelle hodckin - io non sono mara dyerUno dei libri che mi sono più piaciuti lo scorso anno è stato Chi è Mara Dyer?, conquistandomi da subito con una copertina intrigante e un incipit fulminante. A settembre, finalmente, uscirà il seguito. Vediamo quindi di rispolverare il primo volume (per chi non lo avesse ancora letto) e dare un pò di anticipazioni sul prossimo con trama, personaggi e qualche succosa informazione, per non restare a bocca asciutta fino a settembre!

Mara Dyer non è il mio vero nome. È stato il mio avvocato a consigliarmi di scegliere uno pseudonimo. Lo so, è strano avere un nome falso, ma credetemi, è la cosa più normale della mia vita in questo momento. Anche raccontare questa storia potrebbe essere una mossa un po’ azzardata. Ma se non fosse per la mia lingua lunga, nessuno saprebbe che il colpevole di tutti gli omicidi è una persona di diciassette anni, grande fan dei Death Cab for Cutie. E nessuno saprebbe che, da qualche parte là fuori, la stessa persona ha la media dell’otto a scuola e all’attivo quasi lo stesso numero di vittime. Invece è importante che voi lo sappiate, così da non essere i prossimi.

“Chi è Mara Dyer?”

Michelle Hodkin - tavola ouijaIl titolo del libro è anche la domanda che aleggia sul lettore durante la storia narrata nel romanzo. Conosciamo Mara (già sapendo che non è il suo vero nome), un’adolescente come tante, durante una festa a casa di un’amica nel momento in cui la festeggiata decide di utilizzare un regalo che le è appena stato consegnato per il compleanno: una tavola Ouija per “interrogare” i morti. Una stupidaggine per bambini, pensa qualcuno, un passatempo spaventoso, lo ritiene qualcun’altro. Fatto sta che si abbassano le luci e il “gioco” comincia. Una strana forza (ma potrebbe essere anche uno dei commensali) fa spostare la tavola e risponde alle domande. Risposte sgradevoli dato che annunciano che uno dei presenti ucciderà gli altri. La festa finisce, non senza qualche brivido, e tutto pare tornato nella normalità

Il capitolo successivo si apre sei mesi dopo quando Mara si risveglia dal coma in una stanza di ospedale. Non ricorda nulla di cosa sia successo e perché sia lì. Spaventata chiede chiarimenti ai genitori: è successo un incidente mentre lei, i suoi amici e il suo ragazzo si trovavano nel manicomio abbandonato, di notte (luogo in cui è vietato introdursi a causa del pericolo crollo). Ed è Mara l’unica sopravvissuta. Un trauma per la ragazza che non riesce a capire come mai la mente le stia giocando questo crudele scherzo: come mai è andata in quel posto pur sapendo che era pericoloso? Come è possibile che siano tutti morti tranne lei?

Ad aggravare la situazione arrivano le allucinazione. Mara è perseguitata da immagini orribili e spaventose che riguardano proprio i momenti in cui è stata nel sotterraneo. E se fosse stata lei a causare la morte degli amici, come aveva predetto la seduta spiritica?

In questo contesto di confusione, Mara incontra il turbolento, bellissimo Noah: la sua salvezza o la sua definitiva condanna? Perché anche Noah ha un segreto, legato al grande mistero che la tormenta: chi è Mara Dyer?

***SPOILER*** Chi non ha letto il primo libro e non vuole anticipazioni … si fermi qui!

“Io non sono Mara Dyer”

Durante la lettura, almeno all’inizio, ci viene il dubbio che queste visioni di Mara dipendano proprio da un fatto fisico, dalla follia che l’avrebbe portata a commettere gli omicidi. Ma presto ci rendiamo conto che non è così semplice, Mara non è pazza ma ha dei poteri terribili in grado di uccidere con la semplice forza del pensiero. Ed è così che anche noi alla fine capiamo che è stata probabilmente causa sua se Jude, il suo ragazzo, è morto. Sì perché lui voleva farle del male e lei si è difesa. Ma sul finale le carte in tavola si sono ribaltate: pare infatti che Jude sia ancora vivo e voglia vendicarsi!

Michelle Hodkin - bmbolaMara ancora una volta si trova a dubitare delle sue capacità intellettive: siamo sicuri che non sia davvero pazza? E’ possibile che Jude sia ancora vivo? L’unico modo per Mara di non passare il resto dei suoi giorni nell’ospedale psichiatrico in cui si trova sotto osservazione è quella di far credere ai medici quello che vogliono sentirsi dire: Jude è solo un allucinazione.

In questo modo la ragazza può uscire la sera, tornare a casa e passare del tempo con l’unica persona che le crede e la protegge: Noah. Ma strane cose continuano a succedere: qualcuno la fotografa di notte e le recapita le immagini e le fanno trovare una vecchia bambola appartenuta alla nonna (anche lei affetta da “pazzia”). In un momento di particolare stress Mara decide di darle fuoco ed è proprio così che scopre un talismano complementare a quello in possesso di Noah.

Mara una volta credeva di poter lasciarsi il passato alle spalle.
Non può.

Era convinta che i suoi problemi fossero tutti nella sua mente.
Non lo sono.

Lei non riesce ad immaginare che dopo tutto quello che ha passato, il ragazzo che ama possa ancora avere dei segreti.
Si sbaglia.
[tratto dalla trama del libro]

Michelle Hodkin - altra immagineIl mix che mi ha fatto apprezzare enormemente il primo libro si ripresenta anche in questo: la struttura del libro ricalca quella del thriller, ma il fil rouge che lega tutto è il paranormale, contornato dal romance che qui rappresenta l’unica certezza di Mara, l’elemento sul quale si appoggia per non impazzire. Molto brava è la scrittrice che riesce a costruire una storia in continua tensione, senza cali o sbavature, dove le rivelazioni, i ribaltamenti di prospettiva, le sorprese sono dietro ogni angolo. I due personaggi principali, Mara e Noah, sono molto ben caratterizzati e nonostante abbiano certamente dei cliché, risultano essere di spessore, mai banali nè stereotipati. Sono credibili, le decisioni che prendono sono logiche e mai forzate.

Anche in “Io non sono Mara Dyer” ci troveremo davanti ad un romanzo che faremo fatica a poggiare perché i capitoli sono costruiti con cliffhanger che ci portano a voler sempre sapere di più sull’incredibile storia di questa ragazza, dei suoi poteri, e di cosa siano realmente i protagonisti.

Un consiglio per chi si approccia al libro o alla serie: non aspettatevi un romanzo che ricalchi esattamente i generi che tratta, non è un giallo, nè un paranormal, nè un romance, nè uno young adult. E’ tutti questi generi insieme, nessuno prevale sull’altro. E’ un insieme di elementi che combinati tra loro danno vita ad una storia che riesce a piacere a tutti gli amanti di questi generi, che siano adolescenti o adulti, amanti dei thriller o delle storie d’amore.

Insomma, un libro che non potrà non conquistarvi e che chi ha letto “Chi è Mara Dyer?” sta certamente aspettando con ansia. Ma ormai l’attesa sta finendo, subito dopo le ferie (in settembre) avremo finalmente tra le mani il libro firmato Mondadori (ancora nessuna notizia sulla cover italiana, speriamo in bene!).

[Edit del 07/10/2013] Leggi qui la recensione del libro!

LA SERIE

Un breve cenno, in conclusione alla serie dedicata a Mara Dyer. I libri sono in totale 3 e il prossimo e ultimo si intitola “The Retribution of Mara Dyer” e uscirà negli USA ad ottobre 2013. Ecco tutta la serie:

Michelle Hodkin - the retributionChi è Mara Dyer? (The Unbecoming of Mara Dyer/USA 27-09-2011): Mondadori, aprile 2012
Trama: Era solo un gioco. Eppure Mara non voleva partecipare alla seduta spiritica con le sue amiche Rachel e Claire. Sei mesi dopo, Mara si risveglia dal coma in una stanza di ospedale. E le sue amiche sono morte. Cos’è successo quella notte al manicomio abbandonato? Perché Mara è l’unica sopravvissuta? Orribili allucinazioni iniziano a perseguitarla e un dubbio si insinua nella sua mente: e se fosse stata lei a causare quelle morti, come aveva predetto la seduta spiritica? L’incontro con il turbolento, bellissimo Noah potrebbe essere la sua salvezza o la sua definitiva condanna. Perché anche Noah ha un segreto, legato al grande mistero che la tormenta: chi è Mara Dyer?

Io non sono Mara Dyer (The Evolution of Mara Dyer/USA 23/10/2012): Mondadori, settembre 2013
Trama: Mara Dyer sa di aver commesso un omicidio. Jude voleva farle del male, e lei si è difesa, grazie al terribile potere che le permette di uccidere con la forza del pensiero. Ma ora Jude è tornato, e nessuno le crede anche se giura di averlo visto con i suoi occhi. Quel ragazzo dovrebbe essere morto, e Mara rischia di finire i suoi giorni nell’ospedale psichiatrico in cui è tenuta in osservazione con una diagnosi di probabile schizofrenia. L’unica possibilità di salvezza è assecondare i medici e fingere di avere avuto un’allucinazione. Così la sera è libera di tornare a casa e vedere Noah, l’unico che ancora crede in lei e cerca di aiutarla a fare luce sui misteri che circondano la sua vita, proteggendola da Jude. Ma i fatti inquietanti si moltiplicano, e Mara rischia di impazzire sul serio: qualcuno entra in camera sua la notte e la fotografa mentre dorme, e un giorno le fa trovare una bambola appartenuta alla nonna, che soffriva dei suoi stessi disturbi. Mara, esasperata, cerca di bruciarla, ma nel fuoco rinviene un talismano complementare a quello in possesso di Noah…

The Retribution on Mara Dyer/USA Ottobre 2013 (inedito in Italia). A sinistra la copertina USA.
La trama non è ancora disponibile. Libro che conclude la trilogia

L’AUTRICE

Michelle Hodkin2Michelle Hodkin è nata in Florida nel 1982, ha frequentato il college a New York e si è laureata in legge. Ha viaggiato il mondo con la sua compagnia teatrale. Ora si dedica solo alla scrittura e ai i suoi tre animali domestici. “Chi è Mara Dyer?” è il suo primo libro.

Titolo: IO NON SONO MARA DYER
Titolo originale: The Evolution of Mara Dyer
Autore: Michelle Hodkin
Collana: Chrysalide
Editore: Mondadori
Pagine: 324
Prezzo: € 17,00

Annunci

5 pensieri riguardo “Settembre 2013: anteprima Io Non Sono Mara Dyer di Michelle Hodkin (Mondadori )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...