Recensione: Uno splendido disastro di Jamie McGuire (Garzanti)

jamie mc guire - uno splendido disastroTutto in quel posto mi urlava che ero dove non dovevo essere. Le scale erano malandate, gli spettatori pigiati spalla a spalla scalmanati, e l’aria puzzava di sudore, sangue e muffa. L’atmosfera si fece del tutto confusa quando i presenti cominciarono a gridare nomi e numeri, ad agitare le braccia, a scambiarsi denaro in mezzo al baccano. Mi feci largo tra la folla tallonando la mia migliore amica.” Inizia così uno dei romanzi più desiderati degli ultimi mesi (è uscito a febbraio e ad aprile eravamo già a 5 ristampe!). Ho finito di leggerlo da un pò … queste le mie impressioni insieme a trama, personaggi e note sull’autrice.

Uno splendido disastro è  uno di quei libri su cui ho dovuto meditare prima di esprimere il mio parere. L’ho iniziato a leggere perché ne avevo sentito parlare davvero bene, la trama mi ispirava e la copertina è stupenda. Non avevo, però, aspettative alte dato che in questi casi sembra tutto troppo perfetto. Come primo dato di rilievo devo ammettere che la McGuire scrive davvero bene. In alcuni punti sono stata tentata di abbandonare il libro e se non l’ho fatto è stato solo grazie a questo. Riesce ad essere incisiva e scorrevole, limpida nei fatti e chiara nelle descrizioni delle scene e capace di far entrare il lettore subito nel personaggio di Abby (la voce narrante) che conosciamo, come da incipit ad inizio pagina, mentre sta andando ad un incontro di lotta con la sua amica del cuore America. E’ lì infatti che vede per la prima volta Travis “Mad Dog” Maddox.

Abby e Travis, due personaggi entrambi con problemi alle spalle. Abby è in fuga dal suo passato, in particolare dal padre, ed è approdata alla Eastern University così lontana da casa sua per dimenticare la vecchia vita e ricominciare da capo. Travis ha un passato violento alle spalle, orfano di madre, combatte per mantenersi all’università.

jamie mc guire - abbyDalle premesse sembra che Abby abbia alle spalle un passato tragico che l’ha profondamente colpita e cambiata, dal quale è stata traumatizzata e che continua a condizionarla nel presente, questione che le impedisce da subito di pensare a Trav come ad un fidanzato. In realtà nel libro si scopre questo grande segreto, questo passato così infernale che… viene quasi da ridere. Non svelerò quale sia il Grande Segreto, vi dico solo che questa cosa, in realtà, l’aiuterà a farsi accettare ancora di più dalla famiglia di Travis e l’aiuterà nel corso del libro ad uscire da un problema serio. Ci si domanda quindi se effettivamente sia stato tutto questo problema. Ma ci sono passata sopra, non è il massimo della coerenza ma pazienza.

Travis è il classico bello e dannato (e lo è sul serio all’inizio del libro), pieno di ragazze (le porta a letto e poi non le vuole più vedere nè sentire), che non vuole impegnarsi con nessuno essendo troppo occupato a frequentare l’università (in cui ha ottimi voti) e a combattere per pagare le rette. Quando conosce Abby inizia a “giocare” con lei ma capisce subito che la ragazza non è come tutte le altre.

Con uno stratagemma Abby si trova a vivere con lui per un mese e a dormire nello stesso letto. Inizialmente il motivo è che nel palazzo di Abby e America si sono rotte le tubature dell’acqua e quindi non possono fare la doccia. America propone di trasferirsi temporaneamente dal fidanzato di lei Shepley, guarda caso compagno di stanza e cugino di Travis. E, mi volete dire, che lei (che, ricordate, lo rifugge come la peste) accetta non solo di stabilirsi a casa sua ma anche di condividere il letto? Va beh, sono passata anche sopra a questo, ho pensato che la gente è strana e sebbene non sia una decisione logica poteva starci. Mi piaceva la situazione che questa convivenza creava e sono andata oltre.

jamie mcguire - travisHo fatto, invece, parecchia fatica ad accettare un fatto davvero inquietante: ad un certo punto del libro Travis, dalla personalità forte, combattente, latin lover, diventa… uno zerbino geloso marcio e incredibilmente manesco (picchia chiunque anche solo guardi da lontano Abby). E questo, non ha alcun senso. Non è proprio possibile il passaggio di personalità da indifferente a stalker nel giro di 2 minuti, soprattutto per un personaggio come Travis. E qui, vi garantisco, volevo mollare il libro. Senza contare che a questo punto Abby inizia a prendere decisioni avventate, inspiegabili, assurde.

Preferisco non dare ulteriori particolari, però ho trovato diversi buchi nella trama quasi come se l’autrice avesse voluto forzare la mano su alcune situazioni perché si incastrassero nel posto giusto (ad esempio, voi acconsentireste a dormire per 30 giorni nel letto di una persona, a vostro giudizio, pericolosa, da allontanare, pur di non infrangere una scommessa persa proprio con lui?),  rendendo però le motivazioni futili.

Un peccato davvero perché il libro nel complesso è bello, sempre che siamo disposti ad accettare alcune decisioni prese dall’autrice. E’ molto carino il rapporto tra Abby e Travis, due ragazzi dal carattere molto particolare e non sempre compatibile che, attraverso mille problemi, trovano il modo per stare insieme. E quando lo fanno senza forzature, il loro rapporto è davvero bello, un “disastro”, come dice il titolo, ma proprio splendido!

Bene, questi sono i pro e i contro del libro. Il bilancio, alla fine, propende per il positivo, la lettura quindi la consiglio a chi ama le storie d’amore travagliate, ai battibecchi, agli appassionati di New Adult, a chi ha vissuto situazioni di amore “malato” da cui però è riuscito ad uscirne. Non aspettatevi un capolavoro, un libro carino che vi intratterrà piacevolmente magari sotto l’ombrellone o all’ombra di una quercia nel bosco. L’ideale per questa stagione estiva dove si ha bisogno anche di letture più spassionate ma lo stesso intense.

LA TRAMA

jamie mc guire - uno splendido disastroCamicetta immacolata, coda di cavallo, gonna al ginocchio. Abby Abernathy sembra la classica ragazza perbene, timida e studiosa. Ma in realtà Abby è una ragazza in fuga. In fuga dal suo passato, dalla sua famiglia, da un padre in cui ha smesso di credere. E ora che è arrivata alla Eastern University insieme alla sua migliore amica per il primo anno di università, ha tutta l’intenzione di dimenticare la sua vecchia vita e ricominciare da capo.
Travis Maddox di notte guida troppo veloce sulla sua moto, ha una ragazza diversa per ogni festa e attacca briga con molta facilità. Dietro di sé ha una scia di adoratrici disposte a tutto per un suo bacio.
C’è una definizione per quelli come lui: Travis è il ragazzo sbagliato per eccellenza.
Abby lo capisce subito appena i suoi occhi incontrano quelli profondi di lui e sente uno strano nodo allo stomaco: Travis rappresenta tutto ciò da cui ha solennemente giurato di stare lontana. Eppure Abby è assolutamente determinata a non farsi affascinare. Lei no, non ci cadrà come tutte, lei sa quello che deve fare, quel ragazzo porta solo guai. Ma quando, a causa di una scommessa fatta per gioco, i due si ritrovano a dover condividere lo stesso tetto per trenta giorni, Travis dimostra un’inaspettata mistura di dolcezza e passionalità. Solo lui è in grado di leggere fino in fondo all’anima tormentata di Abby e capire cosa si nasconde dietro i suoi silenzi e le sue improvvise malinconie. Solo lui è in grado di dare una casa al cuore sempre in fuga della ragazza. Ma Abby ha troppa paura di affidargli la chiave per il suo ultimo e più profondo segreto…

jamie mc guireL’AUTRICE

Jamie McGuire, già autrice di tre romanzi entrati nei bestseller del «New York Times», vive in Oklahoma con il marito e i figli.

Qui trovate il sito della scrittrice: http://www.jamiemcguire.com.

Titolo: Uno splendido disastro
Titolo originale: Beautiful Disaster
Autore: Jamie McGuire
Traduttore: –
Editore: Garzanti
Pagine: 335
Prezzo: E.16,40 (scontato su Amazon a E.13,94)
Data di uscita: 28 febbraio 2013

IL SEGUITO: INFO E COPERTINA

Il libro è auto conclusivo, ma come molti avranno notato esiste un “seguito”. In realtà non è niente di nuovo, è la stessa storia raccontata dal punto di vista di Travis anzichè di Abby. Ho già letto alcuni pareri dei lettori d’oltreoceano e pare siano rimasti piacevolmente sorpresi da questo libro che consente di sondare meglio i sentimenti di Trav e le sue decisioni che, a chi ha letto Uno splendido disastro, potrebbero sembrare “strane”. Io lo leggerò senz’altro!

Del libro si sanno già diverse cose, ad esempio il titolo “Il mio disastro sei tu”, il mese di uscita (ottobre) e proprio per questo la Garzanti sta proponendo sulla pagina ufficiale un contest molto carino: ci sono 3 copertine preparate e i visitatori della pagina FB decideranno quale di loro sarà la cover ufficiale del nuovo volume!

Ecco le 3 immagini, ma per votare la vostra preferita cliccate qui: avete tempo fino al 15 luglio 2013.

jamie mc guire - il mio disastro 1 jamie mc guire - il mio disastro 2 jamie mc guire - il mio disastro

Annunci

9 thoughts on “Recensione: Uno splendido disastro di Jamie McGuire (Garzanti)

  1. Io non sono D accordo il libro mi è piaciuto moltissimo ho comprato il seguito e tra poco comprerò l ultimo penso che sia stupendo imprevedibile non come i soliti libri tutti uguali e mi piace molto come siamo state scambiate le personalità hai personaggi anche perché questo spesso e l effetto dell amore

    Mi piace

  2. Sono rimasta molto contenta della tua recensione e credo ce sia una delle più belle che io abbia mai letto. Sono d’accordo con te su quello che hai detto del personaggio di Travis, però non ho mai pensato di mollare il libro. Le storie come ‘Uno splendido disastro’ a me piacciono molto,sarà perchè sono ancora una ragazzina.
    Non vedo l’ora che esca il seguito!

    Mi piace

    1. Oh, che emozione, grazie! 😀
      L’idea di abbandonarlo era solo per “ripicca”, perché ad un certo punto la storia prende una svolta particolare che mi aveva infastidito. Ma la storia è intrigante e la McGuire scrive davvero bene per cui sono andata (fortunatamente) avanti apprezzando quindi il libro nell’insieme.
      Per quanto riguarda il seguito: sono anch’io in fremente attesa, chi lo ha letto dice che è anche più bello di questo! Sono davvero curiosa ^_^ e per fortuna non dovremo aspettare troppo…

      Mi piace

  3. concordo in pieno con la tua recensione.l ho finito pochi giorni fa e ancora non so se sarà uno di quei libri da rileggere o da odiare. abby é riuscita a trasformarlo il un ragazzo talmente insicuro.. vedi quella scena all aeroporto! e non dico altro. son rimasta scioccata.. a parte che il motivo di certe liti non li capivo proprio. comunque son curiosa di leggere quello che uscirà a ottobre magari capirò molte più cose.

    Mi piace

    1. Fino ad un certo punto, infatti, Travis era “perfetto” poi da Dr Jeckyll è diventato Mr Hyde. Ricordo benissimo la scena in aeroporto che hai citato: d’accordissimo con te! Nel prossimo libro c’è anche un flash avanti nel tempo rispetto alla fine di questo romanzo per cui … sono davvero curiosissima ^_^

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...