Gena Showalter: Un oscuro risveglio (LeggerEditore)

gena showalter - un oscuro risveglio“Mezzanotte. L’ora delle streghe, secondo qualcuno. Visto che erano le 00:07 e io stavo in piedi sopra un cadavere, ero d’accordo.”: è così che conosciamo Mia Snow, protagonista della serie Alien Huntress, entrando subito nel cuore dell’azione, proprio come piace a questa tosta nuova eroina. Ma conosciamo meglio sia lei che la storia.

Mia Snow ha 28 anni, grandi occhi azzurri, capelli neri lisci, un viso ovale dagli zigomi delicati “più adatti ad una ballerina”, un passato difficile alle spalle (la madre è morta quando era piccola, due fratelli anch’essi non più al mondo, un padre che non la ama) e un lavoro pericoloso: la cacciatrice di Alieni. Un oscuro risveglio, infatti, potrebbe ambientarsi in un futuro non molto lontano dove gli Alieni si sono palesati e circolano liberamente sulla terra. Ma non tutti sono buoni e si è reso necessario costituire l’AIR un’unità di specialisti nell’investigazione e rimozione degli alieni. Si tratta di una particolare sezione della Polizia di New Chicago con la quale gli agenti si trovano a lavorare con o contro, a seconda dei casi. Le loro regole infatti, sono diverse da quelle seguite dagli agenti che trattano con gli umani e nel corso del libro vedremo come. Mia è a capo di una squadra composta da tutti uomini, ma non facciamoci fuorviare da questo, la ragazza è l’elemento più tosto del gruppo e nonostante l’avvenenza tutti le stanno alla larga perché non ha un caratterino semplice e sa come farsi valere, il rapporto che ha con chi lavora è di tipo cameratesco, con gli altri è schiva.

La conosciamo nel momento in cui visita il luogo in cui hanno trovato l’ultima vittima, William  H.Steele, nuda e messa in posa dall’assassino. Mia nota subito elementi che le consentono di restringere il campo di ricerca del responsabile alla razza degli Arcadiani: di tutti gli alieni presenti sulla terra sono i più forti, i più letali, i più difficili da catturare. Steele non è il primo che viene ritrovato con queste caratteristiche e appare subito evidente che il responsabile sia una femmina arcadiana attratta da uomini dall’aspetto diametralmente opposto rispetto a quello dei maschi della sua razza (capelli bianchi e occhi viola).

Partono le indagini e il campo delle indiziate si restringe a 5, così la squadra si divide: Mia e Dallas si dirigono a interrogare Lilla en Arr seguendo un’intuizione della ragazza. A complicare le cose, già di loro non proprio semplici, arriva una visione di Mia dove uno dei suoi agenti rimane mortalmente ferito. E Mia non ha mai sbagliato una visione. La storia procede quindi tra il tentativo di far parlare Lilla e quello di difendere la sua squadra. Fintanto che spunta un alieno pericoloso e allo stesso tempo terribilmente affascinante: Kyrin en Arr, fratello di Lilla.

gena showalter - Kyrin
Il “mio” Kyrin (Immagine di Mariu – http://www.koinup.com/Mariu/work/195442/)

I fratelli en Arr sanno qualcosa di questi omidici, Mia ne è certa, ma sono restii a parlare. Sarà Lei in una corsa contro il tempo a dover chiarire chi sia il colpevole, cercare di evitare ulteriori omicidi, salvare un membro della sua squadra che, come da visione, è stato effettivamente colpito. Nel frattempo la ragazza scoprirà molto su stessa, sul suo passato, su chi le sta attorno e scoprirà che il suo cuore non è indurito come pensava.

Ammetto che non sono una fan dei romance, genere nel quale la Showalter è regina (basti pensare alla serie Lords of the Underworld). Non amando questo genere, tendo normalmente ad evitare alcune scrittrici ma ho conosciuto la Showalter in un momento in cui questo genere non era ancora così diffuso, l’ho letta non sapendo chi fosse e ho così avuto la fortuna di capire quanto è brava. Inizialmente di lei ho letto la serie “Paranormal Love” (BlueNocturne/Harlequin Mondadori) che mi era molto piaciuta perché i personaggi sono ben costruiti, la storia è solida e le scene piccanti sono limitate (ragazze, troppe scene hot mi annoiano, che ci posso fare?).

Così sono stata molto felice di avere tra le mani questo romanzo, originale nella scelta degli avversari (questa volta non umani dai poteri super, nè vampiri, zombi o licantropi ma alieni), una trama ben congegnata basata sul poliziesco e un’eroina proprio interessante.

In alcuni punti Mia è risultata essere un pò eccessiva, ho notato la volontà dell’autrice di calcare la mano sul fatto che la ragazza è molto maschiaccio, rude, intransigente. Ma a parte questo, nel complesso, è risultato un personaggio credibile e l’ho apprezzata molto, soprattutto nella capacità di prendere decisioni e di guidare la sua squadra. Anche i personaggi che la circondano sono interessanti, mi riferisco agli agenti che la seguono, anche se i loro caratteri non sono tratteggiati approfonditamente (Dallas è uno dei suoi migliori amici ma non conosciamo molto del loro passato insieme e dei motivi per cui lui lo sia) ma fanno da corollario funzionale alla storia.

Particolarmente piacevole la caratterizzazione degli alieni (gli Arcadiani, nello specifico) che sono stati ricostruiti dalla Showalter con caratteristiche ben definite a partire dall’aspetto fino al modo di ragionare e parlare. Affascinanti sono Kyrin e la sorella.

Gena showalter Mia - zooey-deschanel
La “mia” Mia (Zooey Dechanel)

Per quanto riguarda la storia, ci troviamo davanti ad un thriller paranormale, con un worldbuilding stimolante, simile al nostro, leggermente più avanzato e adattato ad una realtà dove gli alieni sono presenti. Nulla da dire, invece, sulle capacità letterarie della Showalter che scrive davvero benissimo. Un romanzo da leggere tutto d’un fiato, adrenalinico, un’eroina dinamica e decisa, un avversario diabolico e forte, una amore tanto inatteso quanto necessario. Il libro contiene alcune scene piccanti, è vero, ma sono certa che anche chi, come me, non ama troppo le effusioni approfondite nei libri, saprà apprezzare questi rari spezzoni che, però, sono in grado di rafforzare l’idea dei personaggi e della storia, sono funzionali alla buona riuscita del romanzo.

Laureato a pieni voti, insomma, Un oscuro risveglio che sicuramente piacerà agli amanti del thriller, dello urban fantasy e del paranormal romance. Infine, un consiglio: mai, e dico proprio MAI, scartare a priori un’autrice (soprattutto se esperta e navigata come la Showalter) si potrebbe perdere qualcosa di davvero bello!

DEDICHE & RINGRAZIAMENTI

Una delle cose che mi piace di un libro è leggere i ringraziamenti e le dediche. Lo so, non conosco nessuno o quasi delle persone citate ma mi danno l’idea dell’autore, delle cose a cui tiene, della verità dietro la fiction. In questo libro Gena Showalter ha scritto una dedica che ho adorato e che vorrei condividere con voi:

Alle donne grandiose della mia vita:
Lauren McKEnna, editore grandiosa
Deidre Knight, agente grandiosa
Joyce Harrison, Cynthia Watley, Ester Tolbert,
Barbara Pryor e Paula Dowling, zie grandiose
Sheila Cooper, Jill Monroe, Ammanda McCabe,
Betty Sanders e Donnel Epperson, persone grandiose
e Mike e Vicki, genitori grandiosi

Non è dolcissima?

LA SERIE

Come accennato sopra, questo è il primo libro della serie Alien Huntress che conta, al momento, ben 6 libri e 1 racconto:

Un oscuro risveglio (Awaken Me Darkly, USA/Giugno 2005): LeggerEditore, 02/2013
– Enslave Me Sweetly (USA/Giugno 2006)
– Savor Me Slowly (USA/Gennaio 2008)
– “Tempt Me Eternally” in Deep Kiss of Winter (USA/Febbraio 2009)
– Seduce the Darkness (USA/Giugno 2009)
– Ecstasy in Darkness (USA/Ottobre 2010)
– Dark Taste of Rapture (USA/Agosto 2011)

L’AUTRICE

gena showalterGena Showalter è autrice di best seller internazionali. Gli oltre venti romanzi che ha pubblicato spaziano in una vasta gamma di generi. E’ arrivata finalista al prestigioso RITA , e al Reader Choice Award. Per Leggereditore è già uscito Dark Whisper, episodio della serie Gli Immortali scritto con Kresley Cole.

Questo il sito di Gena Showalter!

Titolo: UN OSCURO RISVEGLIO
Titolo originale: Awaken me darkly
Autore: Gena Showalter
Editore: Leggereditore
Pagine: 300
Prezzo: € 10,00

Annunci

2 thoughts on “Gena Showalter: Un oscuro risveglio (LeggerEditore)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...